Oppose British Internment | Free Marian PriceSulle mura di Derry sono comparsi alcuni graffiti che chiedono l’immediata liberazione di Marian Price.

La zona in cui sono apparse le scritte è quella tristemente famosa per essere stata utilizzata da un cecchino dell’esercito britannico durante la Bloody Sunday del 30 gennaio 1972. Il militare causò diverse vittime tra i manifestanti di Derry.

La repubblicana di Belfast, segretaria del 32 County Sovereignty Movement e dell’IRPWA – associazione di sostegno per i prigionieri repubblicani, è stata rimandata in prigione con effetto immediato perché il Segretario di Stato Owen Paterson ha deciso di revocarle la licenza di rilascio.

Da quasi un mese Marian Price è costretta ad un lungo isolamento nella prigione maschile di Maghaberry.

Sabato scorso in occasione della “white line protest” in Shipquay Street, nel centro della cittadina, i manifestanti hanno mostrato ai passanti numerosi cartelli in cui si chiedeva, oltre al sostegno per i POW repubblicani, la fine dell’internamento britannico di Marian Price.

Galleria fotografica

Free Marian Price Now | IRPWAFree Marian PriceFree Marian PriceFree Marian Price Now | IRPWA