Republican Action Against Drugs (RAAD) ha riferito di aver ordinato a 10 persone di Derry di lasciare la zona immediatamente

Derry | BogsideIl gruppo repubblicano, ritenuto responsabile per oltre 20 attacchi con bombe ed armi da fuoco nel nord ovest d’Irlanda lo scorso anno, ha detto che tutti quelli raggiunti dall’ordine di “espulsione” sono coinvolti nel commercio di droga.

In una dichiarazione, il gruppo ha fatto il nome degli individui e gli ha ordinato di lasciare Derry “con effetto immediato”. La mossa giunge al termine della cosiddetta “amnestia”, promulgata dal RAAD, per chiunque fosse coinvolto nello spaccio di droga. Tale amnestia è terminata martedì. Il RAAD ha affermato che 14 persone si sono recate presso di loro e hanno acconsentito a terminare il proprio coinvolgimento nello spaccio.

“Queste persone adesso sono libere di seguire tranquillamente le proprie vite senza paura” ha riferito il gruppo. Tuttavia, hanno anche inviato un raggelante avvertimento per chiunque continui a vendere droga.

“Un gran numero di venditori di morte hanno continuato e incontreranno un fatale destino” dice il comunicato del RAAD.

Il gruppo ha anche minacciato chi utilizza impropriamente il loro nome. “In seguito ad alcuni incidenti nella zona di Galliagh e Shantallow in cui sono state minacciate delle famiglie, vogliamo fa sapere che chiunque utilizzi o faccia riferimento al RAAD per commettere atti criminosi verrà trattato nella maniera più severa possibile”, ha affermato.

Il RAAD si anche assunto la responsabilità per aver piazzato due bombe la scorsa settimana, compresa quella presso un bar di Derry. “La prima operazione ha visto in nostri volontari lasciare un ordigno vicino ad una casa in Springhill Park, a Strabane, come avvertimento per il proprietario a cessare la sua attività legata alla droga. Nella seconda operazione, i volontari di Derry hanno piazzato un potente ordigno nel Celtic Bar. Non è riuscito ad esplodere ma dovrebbe essere preso come un serio avvertimento” prosegue il RAAD.

Il gruppo ha anche criticato la gestione dell’allarme bomba presso il bar Stanley’s Walk da parte della PSNI.

“Mentre il RAAD si prende la piena responsabilità per tutte queste azioni e dei loro risultati, sentiamo di dover criticare le autorità locali che sapevano tutto dell’ordigno fin dalle 2 del mattino ma non hanno voluto agire, ha cncluso il gruppo repubblicano.