derry_protestersDissidenti repubblicani hanno impedito un incontro del District Policing Partnership (DPP) a Derry, oggi pomeriggio.

Più di trenta persone hanno lanciato fiale puzzolenti, suonato fischietti e gridato slogan contro la polizia al Tower Hotel.

Il disturbo è stato così forte che l’incontro è stato abbandonato. Non ci sono stati arresti.

L’ispettore John Burrows ha detto che le azioni erano oltre i vincoli di un processo pacifico.

“Questo comportamento infantile non fermerà la polizia di Derry dall’espletare il proprio lavoro”, ha affermato.

La protesta è stata pubblicizzata sui siti Internet repubblicani. In un messaggio si legge che la protesta sarebbe organizzata dal 32 County Sovereignty Movement insieme ad altre organizzazioni repubblicane. La protesta sarebbe stata progettata per evidenziare una “campagna di persecuzione” contro i repubblicani.

I poteri di anti-terrorismo dovevano essere discussi durante l’incontro, dopo che nelle ultime 12 settimane nella città di Derry sono state eseguite oltre 700 stop-and-search (fermo della persona e perquisizione).

Il parlamentare dello SDLP, Pat Ramsey, ha affermato: “Questa gente parla di processo democratico e di mancanza di responsabilità ma l’incontro era un’ulteriore possibilità per la gente di porre domande serie e commentare la polizia su numerosi argomenti. Comunque, gli è stato impedito di fare così dai dissidenti il cui comportamento ha costretto l’interruzione dell’incontro.

“Questi dissidenti, che hanno interrotto la riunione per il loro ristretto modo di agire, non rappresentano la gente di Derry. Tutto ciò che possono offrire sono tattiche intimidatorie per cercare di spaventare la gente che pretendono di rappresentare”.

Sempre oggi, la Real IRA si è assunta la responsabilità di aver spedito proiettili ai lavoratori dell’Ulster Bank a Derry, i cui parenti lavorano nelle forze di sicurezza.