Woodbourne PSNI Station

Due blast bomb sono state lanciate contro una stazione di polizia di West Belfast. Avviata indagine

I due ordigni sono stati lanciati contro la stazione di polizia Woodbourne a West Belfast nella tarda serata di lunedì.

Una bomba è esplosa, l’altra non è detonate.

Voci non confermate riferiscono che un giovane ha raccolto l’ordigno inesploso dopo il lancio contro la stazione PSNI.

Nessuno è rimasto ferito nell’attacco.

Gli artificieri dell’esercito britannico sono stati dispiegati sulla scena ed è stato eretto un cordone di sicurezza intorno alla stazione di polizia.

L’ordigno inesploso è stato messo in sicurezza dagli artificieri.

Stewartstown Road è stata chiusa al traffico mentre accurate indagini sono state eseguite sulla scena dell’attacco.

La popolazione è furiosa pel’attacco.

“È tutto completamente insensato”, ha detto un residente al Belfast Daily.

“Chiunque sia il responsabile, dovrebbero metterlo dentro e gettare via la chiave per il resto della sua vita.

“I ragazzi non possono essere messi in pericolo. Non dovrebbe mai accadere.

“Quando un giovane viene messo in pericolo, così come la popolazione. Un sacco di persone anziane vivono in zona. Chiunque sarebbe potuto rimanere ucciso”.

Nel 1999, la Continuity IRA lanciò un attacco armato contro la stessa stazione di polizia.

I repubblicani Tommy Crossan e Carl Reilly furono poi condannati e incarcerati per l’attacco.

Carl Reilly adesso è ritenuto un personaggio di spicco all’interno di Óglaigh na hÉireann (ONH), la formazione sospettata di aver compiuto l’attacco esplosivo di lunedì sera.