Un uomo ed un giovane sono stati rimandati in custodia accusati di essere coinvolti nei disordini del 12 luglio a South Belfast

Ardoyne Riot | 12 07 2010Il sedicenne, di cui non si sa il nome a causa della minore età, è accusato di aver lanciato una molotov con l’intento di ferire agnti di polizia o danneggiare le loro proprietà.

Deve rispondere anche di una seconda accusa per comportamento rivoltoso tenuto nella zona di Ormeau Road.

Il ventenne Gary Kelly, di Lavinia Mews a Belfast, è apparso sul banco degli imputati per rispondere dell’accusa di comportamento rivoltoso.

Un detective della polizia ha detto di poter collegare entrambi gli imputati con le accuse sollevate contro di loro.

L’agente si è opposto alla richiesta di rilascio su cauzione del giovane per il rischio che possa commettere altri reati.

L’accusato è stato rimandato in custodia e apparirà nuovamente in collegamento video presso il Belfast Youth Court (tribunale dei minorenni) lunedì.

Kelly non ha chiesto il rilascio su cauzione, mentre il suo avvocato ha chiesto un’ulteriore settimana per raccogliere più informazioni.

E’ stato rimandato in custodia e dovrà apparire ancora in aula il 22 luglio.

Arresti per attacco armato

Nel frattempo due uomini sono stati arrestati in collegamento con un attacco di arma da fuoco contro la polizia in North Queen Street, Belfast, nelle prime ore del 12 luglio.

I due uomini, di 27 e 35 anni, sono stati trasferiti presso la Serious Crime Suite della stazione PSNI di Antrim per essere interrogati.

Durante gli sporadici incidenti di mercoledì sera nella zona di Brompton Park, un uomo di circa vent’anni è stato arrestato e poi rilasciato per ulteriori indagini.

Un adolescente è stato fermato e sta continuando ad aiutare la polizia.

Alcune perquisizioni sono state eseguite nella zona di Ardoyne nella giornata di mercoledì in relazione ai disordini e alcuni oggetti sono stati portati via per ulteriori indagini.