Belfast Telegraph / Inform CommunicationsIl DUP e lo Sinn Fein sarebbero testa a testa nella corsa a diventare il maggior partito nordirlandese. Il fatto è evidenziato dal sondaggio esclusivo del Belfast Telegraph.

Con alcune circoscrizioni ancora in bilico, il DUP avrebbe il 26% dei voti totali, contro il 25% dello Sinn Fein.

Il sondaggio mostrerebbe un crollo del collegamento tra l’UUP ed i Conservatives, con una proiezione di voto del 13%.

Quel risultato, se venisse confermato dal risultato elettorale del 6 maggio, sarebbe di quasi 5 punti inferiore al totale dei voti ricevuti dal solo UUP nel 2005 (17,7%) e certamente segnerebbe la fine dell’esperimento tra i due partiti.

Ma il leader dell’UUP Reg Empey ha ancora la possibilità di conquistare il seggio nella circoscrizione di South Antrim battendo il candidato del DUP William McCrea.

Il 26% del DUP è ottenuto nonostante si fosse tolto dalla competizione elettorale a North Down e a Fermanagh/South Tyrone, mentre lo Sinn Fein ha ritirato il proprio candidato a South Belfast.

Un differente sondaggio pubblicato sul Business Telegraph mostra che la maggioranza degli imprenditori preferisce la vittoria dei Conservative.

Il leader dei Tory David Cameron si è recato oggi in Irlanda del Nord per dare l’ultimo slancio all’unione tra il suo partito e l’UUP.

Il candidato comune di Fermanagh/South Tyrone (voluto da UUP-Tories e DUP), l’indipendente Rodney Connor, sta lottando testa a testa con la candidata dello Sinn Fein Michelle Gildernew. La percentuale di voti, secondo il sondaggio, vedrebbe la Gildernew ferma al 44%, mentre Connor otterrebbe il 44% delle preferenze. Connor ha anche detto che, qualora fosse eletto, si appoggerebbe al gruppo dei Conservative.

Nel sondaggio si evidenzia come il leader del TUV, Jim Allister, siano lontano ben 8 punti da Ian Paisley Junior, DUP, a North Antrim – forse una differenza troppo grande da essere colmata prima di queste elezioni.

Ma il partito di Allister potrebbe guadagnare terreno alla conquista di 5 seggi nelle elezioni per Stormont che si terranno il prossimo anno.

La nuova leader dello SDLP Margaret Ritchie sta mantenendo pressoché invariato il gradimento del partito, al 17% contro il 17,5% del 2005, indicando come la discesa delle preferenze potrebbe essere giunta al termine.

Secondo il sondaggio del Belfast Telegraph/Inform Communications, la Ritchie sarebbe in grado di riconquistare il proprio seggio a South Down contro la candidata dello Sinn Fein Caitriona Ruane.

Gerry Adams, presidente dello Sinn Fein, dovrebbe conquistare molto agevolmente il seggio di West Belfast.

Ed il primo ministro nordirlandese Peter Robinson, DUP, secondo il sondaggio otterrebbe molto voti nella circoscrizione di East Belfast, con l’Alliance Party e UU/Tories a lottare per la piazza d’onore.

Il DUP e lo Sinn Fein sembrano consolidare le proprie posizioni rispetto alle comunità – seguendo una tendenza mostrata nelle ultime tre tornate elettorali.

Ma lo Sinn Fein è diventato il primo partito, per la prima volta, nelle scorse elezioni europee e, vista la frammentazione del blocco unionista, tra DUP, UUP e TUV, il partito repubblicano potrebbe essere in corsa per vedere Martin McGuinness eletto primo ministro.

Alle ultime elezioni per Westminster nel 2005, la differenza di voti tra il DUP e lo Sinn Fein è stata di oltre 7 punti percentuali – con il DUP al 33,7% ed lo Sinn Fein al 24,3%.

Poi alle elezioni europee dello scorso giugno Bairbre de Brun ha ottenuto il 26% delle preferenze contro il 18,2% di Diane Dodds del DUP, il 17% di Jim Nicholson dell’UUP e il 13% del leader del Traditional Unionist Voice Jim Allister.

I risultati del sondaggio

Belfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform CommunicationsBelfast Telegraph/Inform Communications