Duro scambio di battute tra il leader del DUP Peter Robinson e il leader del TUV Jim Allister

Jim Allister - Peter RobinsonI due politici unionisti si sono scontrati dopo che Allister aveva sollevato la questione del Centro per la Pace di Maze nel corso del question time con il Primo ministro.

Ha chiesto: “Può il Primo Ministro dare assicurazione, in particolare alle vittime innocenti che si sono sentite molto sollevate dalla sua retromarcia sul progetto Maze, che tale presa di posizione non sarà negoziata né nei colloqui con Haass né altrove?”

Il primo ministro Robinson ha risposto: “Posso essere molto chiaro con lui che non intendo caratterizzare la posizione che ho adottato come una retromarcia. Ulster Unionist Party ha messo il centro per la pace nel complesso di Maze e ho indicato che sarebbe stato imprudente per l’Irlanda del Nord continuare con un centro per la pace causa esso stesso di divisioni”.

Il leader del DUP ha poi accusato Allister di vendere “segretamente” dei terreni ai repubblicani nella Contea di Fermanagh mentre “fa il duro” con i repubblicani in Assemblea.

Robinson ha continuato: “Mi ha rimprovera per fare affari con i repubblicani, ma poi di nascosto e al di fuori della Casa, il membro, come esecutore di un testamento, sta vendendo terreni ai repubblicani nella Contea di Fermanagh a beneficio della sua famiglia”.

Jim Allister ha risposto: “Io non sono l’esecutore. Questa è una maledettabugia”.

Ha poi chiesto al presidente dell’Aseemblea, Willie Hay, quale protezione esiste per un parlamentare “vittima di una calunnia come sono stato oggi”.

Il rappresentante di North Antrim ha aggiunto: “La verità è che io non sono né l’esecutore né il beneficiario di tale testamento, né sono coinvolto in tali vendite di terreni”.

Hay ha detto che si consulterà Hansard e risponderà ad Allister.

Ha continuato: “Permettetemi di dire anche al membro che – non mi interessa quale possa essere la causa in questa Casa per i Membri – è sbagliato cercare di zittire il Presidente”.

I piani per costruire un centro di pace presso l’ex carcere di Maze sono stati accantonati il mese scorso dopo che il DUP ha ritirato il suo sostegno al progetto controverso.