Jordan Else

Anche lunedì sera ci sono state piccole “sacche di disordini” a East Belfast. Lo conferma la polizia intervenuta sul posto. Un adolescente è stato ferito alla testa

Jordan Else, 15 anni, è stato ferito alla testa mentre si trovava nella zona di Albertbridge Road, ma ancora non è chiaro come sia avvenuto il ferimento.

Suo padre ha detto a Utv che il ragazzo, che vive in Inghilterra, stava tornando a casa da un fast food insieme ad amici, quando è stato affrontato da una banda.

“Gli hanno dato otto punti sulla nuca, ha una frattura alla parte anteriore della testa ed una sul retro”, ha affermato.

“È ancora molto confuso. Lo terranno in osservazione ancora per qualche giorno”.

Fuochi d’artificio e altro materiale è stato lanciato contro gli agenti di polizia, che hanno eseguito un arresto. Ci sono stati due feriti – un agente PSNI ed un giovane.

In Templemore Avenue sono state lanciate alcune bottiglie molotov contro i poliziotti ma non sono esplose.

Una dichiarazione rilasciata della PSNI recita: “In diversi momenti, dopo le 19, folle crescenti di giovani si sono radunate in Castlereagh Street, Woodstock Link, Albertbridge Road e Templemore Avenue”.

Un adolescente è stato trasportato in ospedale con ferite alla testa.

“Al momento non sappiamo come è rimasto ferito. Possiamo affermare che è accaduto nella zona di Albertbridge Road poco dopo le 19.

“La polizia ha anche ricevuto notizie di lanci di pietre, bottiglie e altri oggetti attraverso i due lati dell’interfaccia, provocando danni alle case da entrambi i lati. Un veicolo in Bryson Street è stato imbrattato da una bomba di vernice”.

Un agente della PSNI è stato ferito ad un braccio e un uomo è stato arrestato per reati di disturbo in prossimità di Paxton Street.

L’Ispettore capo David Moore ha detto: “Gli agenti di polizia sono stati attaccati ancora una volta ieri sera e alcune abitazioni sono state danneggiate. Dobbiamo uscire dalla logica che i disordini sono un passatempo serale. La gente di questa zona, indipendentemente dalla comunità di appartenenza, non li vogliono.

“La polizia ha lavorato a stretto contatto con i rappresentanti della comunità per trovare soluzioni praticabili e continueremo a farlo”.

È la seconda sera consecutiva in cui ci sono stati disordini a East Belfast.

Domenica scorsa un agente è stato leggermente ferito quando circa 60 giovani hanno attaccato la polizia. Molti oggetti tra cui mattoni, sassi e bottiglie sono stati gettati verso gli agenti della PSNI.

Naomi Long, parlamentare di Alliance Party, ha detto che a questa violenza non può essere permesso di continuare.

“La stragrande maggioranza delle persone che vivono nelle vicinanze non vogliono vedere episodi come questi, che non hanno altro scopo che disturbare i residenti e le imprese. Questi tipo di incidenti portano conseguenze che cambieranno la vita dei giovani coinvolti.

“La polizia arresterà chiunque sia sospettato di comportamenti illegali e vorrei di nuovo invitare i genitori a verificare dove si trovano i loro figli, specialmente quando le scuole sono chiuse”, ha aggiunto.

“Questa violenza serve solo a mettere in cattiva luce East Belfast”.