Un murales di East Belfast rappresentante la leggenda del calcio George Best è stato sostituito con l’immagine di un paramilitare della UVF

Il lavoro è ancora in corso per rimpiazzare il murales dedicato a Georfe Best, dipinto circa tre anni fa a Inverwood Court a Sydenham.

Il murales era stato finanziato con proventi europei come parte del progetto di rigenerazione del territorio voluto dal Belfast City Council per combattere il settarismo.

Il nuovo dipinto mostra un paramilitare della UVF armato, insieme ad una frase di Martin Luther King: “La libertà non viene mai data volontariamente dall’oppressore; deve essere richiesta dall’oppresso”.

Un portavoce del Consiglio ha affermato: “Nel 2010 il Belfast City Council, come parte del progetto PEACE III project “Contrastare le Manifestazioni Fisiche del Settarismo”, ha fornito 1.500 sterline per i costi del materiale usato nel murales in memoria di George Best.

“Questo murales sostituiva un vecchio disegna della UVF e all’epoca era stato ben accolto dalla comunità.

“Non ci sono accordi, in relazione ai fondi forniti per il progetto originale, sul lasso di tempo in cui il murales deve restare visibile.

“Il Consiglio non era a conoscenza dei piani per sostituirlo”.

Il consigliere del PUP John Kyle ha detto di aver avuto numerose conversazioni telefoniche con gli abitanti della zona e, secondo quanto gli hanno comunicato, la grande maggioranza non vuole “il ritorno a questo genere di murales”.

Ha aggiunto: “Credo abbiamo fatto grandi progressi a East Belfast. Abbiamo messaggi molto positivi e penso che la street art dovrebbe comunicare quelle cose positive avvenute qui e celebrare alcuni dei grandi successi ottenuti a East Belfast”.

Il consigliere dell’Alliance Party Alex Webb ha affermato di essere inorridito dalla mossa, descritta come “un passo indietro”, e chiederà ai funzionari comunali di avviare un’indagine.

“La comparsa di quest’immagine paramilitare è un passo indietro, specie dopo tutto il lavoro fatto tre anni fa per cambiare l’immagine.

“Sono inorridito che la celebrazione della vita di George Best sia stata sostituita con una nauseante immagine di un paramilitare armato.

“È inaccettabile che questo murales UVF sia utilizzato per intimidire e per segnare il territorio”.

Ha aggiunto il consigliere: “Questo comportamento minaccioso e divisivo non può essere tollerato in una società che sta cercando di andare oltre e divenire più inclusiva con tutti.

“Quando il Consiglio ha acconsentito a finanziare i progetto come questo per cambiare in meglio le aree e creare spazi condivisi e più accoglienti, la volontà era di rendere permanente il cambiamento.

“Seguirò l’evolversi della situazione con i funzionari comunali per conoscere i termini dell’accordo siglato quando venne dipinta l’immagine di George Best”.

Galleria fotografica

Il murales di George Best rimosso | © Albert Bridge/ccMurales di George Best sostituito da paramilitare UVF a East Belfast | © PacemakerIl murales di George Best aveva sostituito un altro paramilitare | © PacemakerSul nuovo murales si legge: "La libertà non viene mai data volontariamente dall'oppressore; deve essere richiesta dall'oppresso" | ©PacemakerIl consigliere Alliance Andrew Webb parla di "passo indietro" | © Pacemaker

Video