Uno degli uomini ritenuti responsabili per la bomba di Omagh in una causa civile, dovrà affrontare il processo di estradizione in un tribunale del Nordirlanda

Liam CampbellLiam Campbell, 46 anni, è ricercato in Lituania per reati legati al contrabando di armi.

Un procedimento di estradizione è già in fase avanzata nella Repubblica d’Irlanda ed un avvocato difensore ritiene dovrebbe continuare in quella sede.

Comunque il giudice ha detto che la Lituania desidera discutere il caso nel Regno Unito.

Afferma di non vedere ragioni per respingere tale richiesta ed ha rimandato Campbell in custodia.

Lo scorso mese, Campbell, di Upper Faughart nella Contea di Louth, e altri tre uomini sono stati ritenuti responsabili della bomba di Omagh dopo una storica causa civile avanzata dalle famiglie di alcune vittime dell’atrocità del 1998.

Campbell fu arrestato a maggio dopo aver attraversato il confine con il Nordirlanda.

Il procedimento di estradizione nei suoi confronti per il presunto piano di contrabbando di armi è già stato portato avanti nella Repubblica da almeno sei mesi.

In precedenza è stato riferito alla Belfast Recorders Court che il presunto piano riguardava il contrabbando di fucili automatici, munizioni, proiettori, detonatori e timer verso l’Irlanda per essere a disposizione dei dissidenti repubblicani.