Real IRA | RIRAIl gruppo di controllo dei paramilitari nordirlandesi non ha prove dell’ingresso di ex attivisti dei Provisional all’interno delle formazioni repubblicane.

Ma la Independent Monitoring Commission, il cui rapporto sarà consegnato la prossima settimana, non escludono che gruppi come Continuity IRA, Real IRA e Oglaigh na hEireann stiano ricevendo “consigli” e “incoraggiamento” da membri importanti dell’IRA.

“Non ci sono prove di passaggio tra le file delle organizzazioni dissidenti” ha detto una fonte al Belfast Telegraph prima della pubblicazione del rapporto, attesa per mercoledì prossimo.

L’ultima valutazione della commissione, composta da 4 uomini, giunge dopo gli attacchi repubblicani contro il tribunale di Newry, la base militare di Palace Barracks e la stazione PSNI di Newtownhamilton.

Questo dimostra una migliorata capacità nella costruzione degli ordigni e l’abilità di nascondere i piani all’MI5 e alla polizia.

Nel suo ultimo rapporto, di novembre 2009, l’IMC descriveva la minaccia come la più grave dall’inizio del suo lavoro nel 2004.

E, secondo una fnte ben informata, l’ultima valutazione “non segna alcun cambiamento nel livello della minaccia”.

“Grave? Sì” ha risposto la fonte.

“Ma è una sorta di degrado politico? No” ha aggiunto.

La fonte afferma che i risultati elettorali hanno mostrato dove va il sostegno della comunità repubblicana – un riferimento ai quasi 172.000 voti ottenuti dallo Sinn Fein. Nonostante i recenti attacchi, la fonte dice che “non dobbiamo entrare in agitazione”.

Insiste sull’importanza di tenere la minaccia repubblicana in un determinato contesto.

I rapporti di intelligence mostrano la continua pianificazione di attacchi e la scelta di bersagli – principamente tra gli agenti di polizia, sia in servizio che a riposo.

Ma i repubblicani non sono stati in grado di progettare un importante attacco nel periodo elettorale.

Le fonti non stanno cercando di sminuire o nascondere la minaccia. Recentemente è stato commentato che “qualcuno potrebbe restare ucciso e probabilmente un giorno succederà”.

Questa è la serietà della minaccia. Ma il rapporto che verrà rilasciato tra pochi giorni dovrebbe inscrivere la minaccia nel giusto contesto.

Non è nulla di così grave come la minaccia una volta provocata dall’IRA.