Le famiglie delle vittime del massacro lealista di Loughinisland incontrano oggi il Police Ombudsman

The Heights Bar - LoughinislandLe famiglie avanzeranno le loro preoccupazioni per il ritardo nella pubblicazione del rapporto sul massacro.

Sei uomini furono uccisi da due paramilitari lealisti della UVF che aprirono il fuoco all’interno del The Heights Bar nel 1994.

Caitriona Ruane, parlamentare di South Down, ha detto che i ritardi sono stati “lunghi e difficili” per le famiglie. La parlamentare dello Sinn Fein accompagnerà le famiglie all’incontro.

A novembre l’ufficio del Police Ombudsman affermò che il rapporto conclusivo dell’indagine sarebbe stato pubblicato ad inizio anno.

Parlando prima dell’incontro la Ruane ha affermato che il suo ruolo sarà di sostegno alle famiglie nell’esprimere “la profonda preoccupazione per il lungo ritardo” nella pubblicazione del rapporto.

“E’ stato un periodo molto lungo e difficile per le famiglie che sono frustrate e arrabbiate per i ritardi”, prosegue la parlamentare.

“Le famiglie di Loughinisland hanno vissuto negli anni con dignitosa pazienza da quando i loro cari sono stati così brutalente uccisi.

“Meritano di essere trattati con il massimo rispetto e ritengo sia loro diritto conoscere i risultati di questo rapporto senza ulteriori ritardi”.