Attacco razzista, North Belfast

Due persone sono state arrestate dopo che due pachistani, la cui casa è stata attaccata in un attacco razzista, sono stati aggrediti domenica pomeriggio nella loro casa di North Belfast

Una bottiglia di vetro è stata gettata attraverso la finestra del soggiorno dell’abitazione in Parkmount Street, vicino a North Queen Street, nelle prime ore del mattino di domenica.

Nessuno è rimasto ferito nell’incidente ma gli occupanti – entrambi immigrati dal Pakistan – sono stati aggrediti in un incidente successivo.

La polizia dice che un uomo di 57 anni e una donna di 18 sono stati arrestati dagli investigatori che indagano sul crimine d’odio di matrice razzista.

Prima dell’aggressione, Muhammad Asif Khattak ha detto a UTV che la sua famiglia e gli amici lo avevano avvertito di non trasferirsi in Irlanda del Nord, perché gli stranieri “non sono accettati”.

Il ventiquattrenne pachistano ha scoperto in danno alle 2:50 di notte, quando si è alzato per prendere un bicchiere d’acqua.

Laureato in turismo, Muhammad ha detto che le persone dietro ai recenti attacchi razzisti non vogliono far prosperare la zona. L’uomo aveva vissuto a Londra, prima di trasferirsi a dicembre a Belfast per lavorare.

Muhammad ha detto a UTV: “Penso che questo sia molto spiacevole. Le persone non sono tutte uguali, ma ci sono alcune pecore nere che stanno prendendo di mira gli stranieri, che stanno colpendo gli investimenti che si vogliono fare in Irlanda del Nord”.

“Certo, non possiamo rimanere in una situazione così stressante. Le nostre famiglie sono molto preoccupate. I nostri amici sono molto preoccupati – ci hanno detto di tornare a Londra perché non veniamo accettati qui”.

Muhammad ha detto ai responsabili dell’attacco: “Dovete accettarci – noi siamo le persone che stanno contribuendo alla società. Se guardate a New York, se guardate in California, se guardate a Londra, ogni istante vedrete passare persone di una minoranza etnica”.

Verso le 15:15 un gruppo di persone fuori dalla sua abitazione ha lanciato contro Muhammad degli insulti razzisti.

Dopo gli si sarebbe avvicinato un uomo che lo ha aggredito.

La polizia, in un comunicato, ha detto che Muhammad è riuscito a rientrare in casa, ma due uomini sono riusciti a seguirlo all’interno, aggredendolo per la seconda volta.

Muhammad Asif Khattak è stato trasportato in ospedale in ambulanza per ricevere cure mediche per un infortunio al piede e per tagli e lievi contusioni.

Anche il suo coinquilino, di 38 anni, è stato aggredito all’interno della casa.

Gli investigatori vogliono sentire le testimonianze di chi ha assistito alle aggressioni – o all’attacco notturno.

Il DUP e lo Sinn Féin hanno entrambi condannato gli attacchi come “vili”.