Oppose British Internment | Free Marian PriceLo scorso mese la prominente repubblicana Marian Price è stata arrestata dalla RUC/PSNI ed in seguito è comparsa in aula nel tribunale di Lisburn per rispondere dell’accusa ridicola di “glorificazione del terrorismo”. L’avvocato della Price ha chiesto subito il rilascio con la condizionale asserendo che la donna non è una minaccia per nessuno ed ha 57 anni. Il giudice aveva acconsentito e ne aveva ordinato il rilascio.

Prima che Marian potesse essere liberata, il “padrone del vapore” Owen Paterson ha “revocato” la sua licenza di rilascio, ordinando che fosse rimandata in cella per finire la propria condanna all’ergastolo. La Price fu condannata per il suo coinvolgimento nella campagna di attentati in Inghilterra decisa dai Provisional IRA. Insieme a lei anche la sorella Dolours e Gerry Kelly, con l’aiuto di altre persone. Durante il tempo trascorso in carcere, hanno attuato un lungo sciopero della fame per essere riconosciuti Prigionieri Politici e poter scontare la condanna in un carcere irlandese. Che ironia per Maria che adesso Kelly sia uno dei tre membri dello Sinn Fein a rappresentare il partito nel Policing Board. Nel frattempo Marian Price è tenuta in isolamento, unica donna all’interno della prigione di Maghaberry.

Per maggiori informazioni sulla situazione di Marian, scrivi a freemarianprice@gmail.com

Release Martin Corey Now!Senza sorprese, Marian Price non è l’unica repubblicana irlandese ad essere spedita di nuovo in prigione in circostanze simili. Come Marian, anche Martin Corey – allora diciannovenne -, fu condannato all’ergastolo nel dicembre 1973 per attività legate ai Provisional IRA. Ha trascorso 19 anni a Long Kesh ed è stato rilasciato nel giugno 1992.

Da quando è tornato nella sua città natale, ha fatto il possibile per ricostruire la relazione con la famiglia e gli amici. Come la maggior parte degli ex POW (Prisoners Of War – Prigionieri di Guerra), Martin ha faticato a trovare un posto di lavoro, rimanendo comunque impegnato nell’obiettivo repubblicano di ottenere un’Irlanda unita. Tuttavia, senza alcun avvertimento, la casa di Martin fu invasa dalla RUC/PSNI nell’aprile 2010. Il repubblicano venne immediatamente arrestato e gli fu comunicato il ritiro della licenza di rilascio anticipato. Martin fu caricato su una vettura e trasferito ad alta velocità nella prigione di Maghaberry.

Da allora Martin viene trattenuto, senza alcuna ragione ufficiale comunicata dai governi britannico e/o di Stormont sul perché la sua licenza è stata revocata. Come Marian Price, anche Martin è un repubblicano irlandese e viene tenuto ostaggio politico a causa del suo credo politico.

Per altre informazioni su Martin Corey e sulla sua campagna per la libertà, scrivi a releasemartincorey@gmail.com

Release Brendan LillisL’internamento di Brendan Lillis, repubblicano di West Belfast, è leggermente diverso da quello di Marian e Martin. Brendan, o BL com’è conosciuto da tutti, fu arrestato in collegamento con una tentata rapina non collegata al movimento repubblicano nel 2009. Nonostante le accuse non avessero nulla a che fare con le attività repubblicane, anche la licenza di rilascio anticipato di BL fu revocata e venne costretto a restare in prigione.

Come molti suoi sodali, Brendan entrò nei Provisional IRA nel 1971. Trascorse 16 anni a Long Kesh e quindi nei Blocchi H, quattro dei quali praticando la Blanket Protest. BL fu rilasciato nel 1994 e ritornò a West Belfast, dove ha vissuto fino al successivo arresto. All’inizio di quest’anno, tutte le accuse contro BL sono state ritirate perché, secondo il parere di alcuni dottori, “non poteva sostenere un processo”

Dal suo nuovo arresto, BL è stato tenuto nell’ospedale della prigione di Maghaberry perché soffre di Spondilite anchilosante, una malattia dolorosa ed incurabile che porta al blocco della colonna vertebrale. Entrando in carcere nel 2009, Brendan pesava 79 chilogrammi, ma ora il suo peso è diminuito drammaticamente a 37 kg. Viene tenuto a letto e non può mai scendere. Come Marian Price, BL viene tenuto in isolamento e non ha contatti con nessuno. I suoi amici e la sua famiglia sono preoccupati per la sua salute e sentono che gli vengono negate le adeguate cure mediche.

Per altre informazioni su Brendan, collegatevi a http://foco.us/baTm

I mezzi di comunicazione allineati vogliono mostrate che tutto va bene nelle Sei Contee occupate. Rifiutano di mettere in onda o stampare qualsiasi cosa che faccia comprendere i difetti della continua occupazione e Partizione. Tuttavia, è chiaro a chiunque legga i fatti sovraesposti che la continua presenza britannica resta corrotta e vendicativa come è sempre stata!

Ardoyne Republican chiede a tutti i repubblicani irlandesi, socialisti e democratici di evidenziare l’internamento di Marian, Martin e Brendan come uno dei tanti problemi connessi con la negazione, da parte britannica, della sovranità nazionale irlandese.