Il rapporto esamina le circostanze riguardanti l’omicidio del leader lealista Billy Wright. Verrà pubblicato il 14 settembre prossimo

Billy Wright - LVFIl Segretario di Stato Owen Paterson ha detto che nulla nel rapporto può causare problemi alla sicurezza nazionale o mettere in pericolo la vita di chi ha fornito testimonianza durante l’inchiesta.

Billy Wright fu ucciso dall’INLA nel carcere di Maze nel 1997.

Paterson afferma che Lord MacLean, a capo dell’inchiesta, tratterrà il rapporto fino alla pubblicazione.

A inizio luglio il Segretario disse che i contenuti del rapporto sarebbero stati analizzati per vedere se erano aderenti con l’Articolo 2 della Convenzione Europea sui Diritti Umani e con la sicurezza nazionale.

“Sono soddisfatto che il rapporto possa essere pubblicato nella sua interezza e ho avvertito Lord MacLean di questo”, afferma Paterson.

Tuttavia, dato il tempo necessario per finalizzare e stampare il rapporto, non potrà essere consegnato in parlamento prima della chiusura estiva.

Paterson ha riferito che il rapporto era stato visto solo dalle cinque persone che lo hanno verificato.

“Non mi hanno riferito nulla sul contenuto del rapporto, e neppure qualsiasi altro funzionario tranne quelli della squadra di controllo”, ha aggiunto.

Il Segretario di Stato rivela di considerare l’accesso al rapporto prima della pubblicazione alle “parti rappresentate” dall’inchiesta.