Jamie Bryson - Willie Frazer
È terminato lo sciopero della fame e della sete iniziato da Jamie Bryson dopo il suo arresto.

Bryson, di Donaghadee, è stato rimandato in custodia per rispondere di sei accuse legate alle manifestazioni avviate nel corso della disputa delle bandiere. Nella prigione di Maghaberry ha incontrato il pastore Mark Gordon nella giornata di domenica.

“Ha messo fine allo sciopero della fame e della sete” ha annunciato Gordon.

“Appariva abbastanza scarno dopo aver rifiutato cibo e liquidi per alcuni giorni, dopo il suo arresto”.

Il pastore Gordon ha detto che Bryson aveva continuato con lo sciopero, mentre era in custodia della polizia, ma ora che era in prigione si trattava di “un altro discorso”.

“Ad un certo punto la polizia ha pensato di doverlo trasferire in ospedale durante gli interrogatori”, ha affermato.

Gordon ha detto che al giovane lealista era stato spiegato dai medici come il rifiuto dell’acqua avrebbe portato ad un rapido deterioramento fisico nell’arco di sette giorni.

Il pastore di Bangor ha anche rivelato che Bryson ha incontrato brevemente Willie Frazer in carcere e “i due stanno prendendo in considerazione uno sciopero della fame e, eventualmente, un successivo sciopero della sete”.

Gordon ha raccontato che il leader delle proteste per le bandiere viene tenuto in isolamento ed è riuscito a parlare con Frazer solo durante il trasferimento al blocco docce.