Gordon Brown e Brian Cowen stanno lasciando i colloqui di Hillsborough senza aver raggiunto un accordo

I due primi ministri dovrebbero tenere a breve una conferenza stampa nella quale illustreranno i sostanziali progressi compiuti ma senza raggiungere la conclusione del lavoro.

Utv ha saputo che il Segretario di Stato Shaun Woodward e il ministero degli Esteri irlandese Micheal Martin guideranno i prossimi colloqui.

Non è chiara la reazione dei partiti, ma il DUP ha già detto che nessun accordo sarà raggiunto oggi.

Il ministro dell’Ambiente del DUP Edwon Poots dice che concludere un accordo nelle prossime ora è “una grossa domanda”.

Ha detto: “Stiamo ancora lavorando per ottenere le giuste condizioni, in ultima analisi, è quello che deve essere fatto. Non stiamo andando a stabilire una tempistica.

“Ci muoveremo solo quando vedremo che le condizioni sono giuste per procedere – e non un secondo prima”.

Brown salterà il Question time a Westminster, e sarà sostituito da Harriet Harman.

Questa mattina, un portavoce del governo britannico ha riferito: “Il Primo ministro ed il Taoiseach sono stati coinvolti nelle discussioni durate tutta la sera insieme alla dirigenza di Sinn Fein e DUP ed insieme agli altri leader nordirlandesi. I colloqui proseguiranno in mattinata”.

Ha proseguito il portavoce: “Continuiamo a credere che c’è posto per un accordo sugli elementi che devono essere in atto per permettere la devolution in Irlanda del Nord”.

Martedì i due primi ministri hanno promesso di restare ai colloqui di Hillsborough fino a quando un accordo non fosse stato raggiunto, parlando di progressi fatti durante una sessione notturna di lavoro.

C’erano voci che parlavano di un accordo quasi raggiunto per il trasferimento dei poteri sull’ordine pubblico da Westminster all’Assemblea nordirlandese prima delle prossime elezioni generali, mentre un compromesso era in corso di negoziazione per ottenere un nuovo sistema di controllo delle parate dei Loyal Order.

Agli incontri sono giunti anche i due primo ministri, dopo che i lunghi dibattiti tra il DUP e lo Sinn Fein sulla devolution sono arriivati fino ad un punto di crisi.