Allarme bomba a Rosslea

“Un fusto di birra con cavi elettrici” viene esaminato dagli artificieri dell’esercito nella Contea di Fermanagh

L’oggetto sospetto è stato scoperto abbandonato lungo Clogh Road a Rosslea, dopo una telefonata di avvertimento ricevuta nelle prime ore di mercoledì.

Le forze di sicurezza sono intervenute poco dopo l’1 di notte.

Alcune abitazioni sono state evacuate e la strada è stata chiusa al traffico.

Il parlamentare Tom Elliott ha spiegato che il presunto ordigno è stato trovato vicino ad una chiesa.

“Si trova vicino alla chiesa di Clogh, una Chiesa d’Irlanda proprio al confine con la Repubblica. Mi hanno riferito che c’è un oggetto proprio vicino a quella zona”, ha riferito il politico dell’UUP.

“Questo provoca significativi disagi per chi vive in quella zona e so che alcune persone sono già state spostate dalle loro case. È un completo peccato che queste persone siano vittime solo perché qualcuno non vuole che le nostre comunità vivano insieme”.

L’allarme arriva dopo il ritrovamento, avvenuto venerdì scorso, di un fusto di birra contenente 60 kg di esplosivo scoperto in una macchina abbandonata nella zona di Derrylin Road a Fermanagh.

Il gruppo repubblicano Óglaigh na hÉireann ha rivendicato la responsabilità per quell’ordigno, che era destinato ad esplodere al Lough Erne Resort, dove questa estate si terrà il vertice del G8.

Un comunicato della PSNI riferisce: “La polizia sta continuando a gestire l’allarme sicurezza nella zona di CLogh Road a Rosslea a seguito della scoperta di un oggetto sospetto nella zona.

“Due case sono state evacuate. Non ci sono altri dettagli al momento”.