Lough Erne

Parte del lago Erne sarà chiuso nel corso del piano di sicurezza per il G8

Nessuna barca portà transitare dal 16 al 18 giugno prossimi oltre Lock Gates a Portora verso l’area in cui si svolgerà il summit nei pressi di Ross Point.

La polizia afferma che le altre attività, come la pesca, potranno continuare normalmente.

Lanciando il piano marino per il G8, i funzionari hanno spiegato: “Come parte del nostro ruolo nella preparazione di un G8 sicuro per tutti, dono dtsti svvisti i piani per controllare Lough Erne.

“Ciò comporterà l’attuazione di un piano marino, il cui scopo è quello di garantire un G8 sicuro e protetto, riducendo al minimo i disagi per gli utenti del lago.

“Ci saranno indicazioni chiare prima di ogni chiusura. Questo per aiutare a salvaguardare i frequentatori del lago e per proteggerli da danni o lesioni.

“È importante che tutti i frequentatori seguano le indicazioni di sicurezza. La chiusura è basata sulla legge e verrà applicata. Le violazioni sono passibili di azione penale”.

Gli otto leader più potenti del mondo saranno presenti a Enniskillen per un summit di due giorni che avrà luogo tra meno di due mesi.

Per gestire qualsiasi minaccia alla sicurezza saranno ipiegati migliaia di agenti della PSNI, aiutati da altri 3.500 agenti provenienti da tutto il Regno Unito.

In cielo verranno utilizzati anche droni controllati a distanza.

“La polizia si è incontrata con i gruppi locali per discutere i piani e hanno lavorato con altre organizzazioni durante la fase di pianificazione”, spiega la PSNI.

“Soddisfare le esigenze della nostra comunità è stato un fattore fondamentale e abbiamo lavorato per ridurre l’eventuale disagio arrecato agli utenti del Lough Erne”.