Comunicato stampa – 17 Luglio, 2011

Craigwell Avenue, PortadownLa Garvaghy Road Residents Coalition (GRRC) ha descritto come “spin difensivo” il comunicato stampa rilasciato dal Soprintendente della PSNI Jason Murphy in relazione alla violenza lealista di venerdì sera a Portadown.

Un portavoce del GRRC ha detto, “la dichiarazione del Soprintendente Murphy rilasciate alla conferenza stampa di sabato nella base di Mahon Street a Portadown era uno spin difensivo finalizzato a sminuire la natura organizzata deglii eventi violenti avvenuti venerdì sera nella città.

“Il Soprintendente Murphy ha dichiarato che «Nessuna casa all’interno della comunità nazionalista è stata direttamente attaccata anche se noi (PSNI) siamo a conoscenza di alcuni danni causati dai missili gettati nella zona di Obins Street».

“I residenti, che vivono accanto alla peaceline/interfaccia, possono confermare che le loro case sono finite sotto attacco di una banda lealista organizzata che lanciava mattoni, bottiglie, bombe di vernice, fuochi d’artificio e, più sinistramente, almeno una blast bomb.

“La dichiarazione di Murphy notevolmente non affronta diverse questioni essenziali:

  • Perché è stato permesso un raduno apertamente intimidatorio di lealisti mascherati adiacente alla peaceline/interfaccia a Portadown?
  • Data la precedente storia violenta delle cosiddette “proteste pacifiche” lealiste sall’interfaccia di Corcrain Road/Charles St/Craigwell Avenue/Obins Drive e Avenue, come ha fatto la PSNI a stabilire che un raduno di lealisti mascherati immediatamente accanto a quella interfaccia avrebbe potuto essere considerata saggia, accettabile o giustificabile ai sensi della legislazione sull’ordine pubblico?
  • Perché non c’è stato alcun riconoscimento da parte della PSNI che almeno una blast bomb è stata lanciata dagli stessi uomini a volto coperto verso le case in Obins Drive e Obins Avenue?
  • Perché la PSNI è riluttante a confermare l’opinione diffusa all’interno della comunità nazionalista di Portadown che venerdì la cosiddetta “protesta pacifica” era organizzata dalla Mid-Ulster UVF?
  • Perché gli ufficiali della PSNI sono stati chiaramente osservati dai residenti nazionalisti mentre erano impegnati in conversazioni, o trattative, con tre uomini a volto coperto ed uno senza passamontagna, i leader di quella folla lealista?

“Le precedenti proteste lealiste tenute vicino a Craigwell Avenue alcuni anni fa, e che sono state ritenute «pacifiche» da parte della polizia, hanno provocato la fuga permanente di quasi un terzo delle famiglie nazionaliste residenti in quella strada. Da allora, un certo numero di famiglie di lingua portoghese si sono trasferite in Craigwell portando nuova vita. Tuttavia, anche queste famiglie adesso sono vittime delle intimidazioni lealiste, come dimostrato il 12 ed il 15 luglio.

“Purtroppo, la dichiarazione del Soprintendente Murphy sembrano dimostrare una politica di riconciliazione verso i lealisti e la negazione delle loro intimidazioni dirette verso coloro che abitano nelle aree nazionaliste di Portadown”.