Un importante esponente repubblicano è stato arrestato nella Repubblica d’Irlanda in collegamento con l’omicidio del funzionario di alto rango dello Sinn Fein Denis Donaldson, che fu indicato come una spia per l’MI5 poco prima della sua morte

Gary DonnellyNel corso della giornata di domenica, si è appreso che la persona fermata in collegamento con l’omicidio dell’informatore britannico Denis Donaldson è il quarantenne Gary Donnelly, importante membro del 32 County Sovereignty Movement di Derry.

Donnelly è stato fermato nel pomeriggio di sabato dalla Gardaí.

Viene trattenuto nella stazione di polizia di Monaghan in base alla Sezione 30 della Legge sui Reati contro lo Stato.

“Questo è il terzo arresto nel corso di questa indagine”, ha riferito un portavoce della polizia.

Nessuno finora è stato formalmente accusato per la morte del cinquantaseienne.

In una dichiarazione rilasciata nel quinto anniversario dell’omicidio – ad aprile – la famiglia Donaldson ha apertamente dato sfogo alla propria frustrazione per la conduzione delle indagini.

Secondo loro le agenzie statali britanniche, ed in particolare lo Special Branch, hanno informazioni segrete che potrebbero gettare nuova luce sull’omicidio.

Tutte le circostanze che circondano l’omicidio, hanno detto ancora i Donaldson, andrebbero indagate appieno se si intende cercare la completa verità.

L’ex funzionario dello Sinn Fein venne colpito a morte all’interno del suo cottage isolato nella Contea di Donegal, nel mese di aprile 2006, pochi mesi dopo aver annunciato pubblicamente il suo ruolo di informatore per lo Special Branch e l’MI5.