Gary Donnelly, consigliere indipendente del Derry City and Strabane District Council ha detto di non aver intenzione di presentarsi volontariamente alla stazione PSNI di Strand Road nonostante la minaccia di arresto

Settimana scorsa il consigliere Gary Donnelly ha ricevuto una lettera dalla polizia in cui veniva affermato che il 17 ottobre 2015 il repubblicano ha preso parte ad una parata della quale né la PSNI né la Commissione Parate erano state informate.

La protesta avvenne sul terreno della St Columb’s Park House, mentre la PSNI teneva una riunione di reclutamento.

La lettera inviata a Gary Donnelly afferma: “Al fine di condurre un’indagine pronta ed efficace del reato, la polizia vi invita a recarvi alla stazione di polizia di Strand Road o di contattarci al numero 101 per predisporre un’interrogatorio, su base volontaria, al giorno e all’ora più conveniente. Il mancato contatto con la polizia entro sette giorni dal ricevimento della presente, può portare al vostro arresto per il reato ascritto”.

Alle 15:30 del 17 ottobre 2015 circa 60 contestatori con striscioni e bandiere sono partite da Pilot’s Row nel Bogside, passando per il Ponte della Pace e attraverso il St Columb’s Park per cercare di entrare dove la campagna di reclutamento stava avendo luogo. L’ingresso gli fu impedito. I contestatori quindi si sono spostati percorrendo Browning Drive, nuovamente il St Columb’s Park fino all’ingresso di St Columb’s Park House. La massiccia presenza della polizia è stata mantenuta per oltre un ora, ma non sono avvenuti incidenti.

Quando a Gary Donnelly è stato chiesto se riteneva valida la contestazione della polizia che lui ed altre persone avessero partecipato ad una “manifestazione illegale” ha risposto: “Se questo è quello che dicono, allora sicuramente anche un gruppo di persone che camminano per assistere insieme ad una partita di calcio costituisce una parata illegale.

“Mi ricordo di una protesta lealista di alcuni anni prima, quando sfilarono sul Ponte della Pace dopo aver attraversato Fountain e Bonds Street. Qualcuno è stato perseguito per questo? Se ciò non è avvenuto allora devo domandare alla PSNI la motivazione per avermi inviato questa lettera”.

La parata a cui si riferisce Gary Donnelly avvenne in città nel mese di dicembre 2012. Una dichiarazione della polizia rilasciata all’epoca dei fatti ai mezzi di comunicazione confermò che quasi 300 persone presero parte alla parata, dichiarando: “La polizia ha effettuato una raccolta di prove in relazione alle azioni di alcuni di questi manifestanti e la documentazione sarà inviata alla Procura”.

Il consigliere indipendente Gary Donnelly ha proseguito: “Non voglio essere collaborativo con la PSNI. Mi possono arrestare se vogliono, ma per quanto mi riguarda non ho preso parte ad una parata illegale e non ho commesso alcun reato. Non devo andare alla stazione di polizia di Strand Road a spiegare la mia posizione.

“Ovviamente non voglio essere arrestato, ma se mi reco a Strand Road cercheranno di farmi andare là di nuovo, settimana dopo settimana, con qualsiasi pretesto”.

Quando è stato chiesto alla polizia di commentare le parole di Gary Donnelly, un portavoce della PSNI ha detto al Derry Journal: “Non commentiamo sulle indagini in relazione alle persone citate”.