Gerry Adams, Sinn Fein
Il leader dello Sinn Féin Gerry Adams ha detto di non ritenere “criminale” chi apparteneva all’Irish Republican Army (IRA).

Il suo commento è stato difeso dai suoi colleghi di partito, tra cui anche l’ex membro dell’IRA MArtin Ferris, il quale non ha mai ritenuto criminale alcuna delle sue azioni quando era un membro dell’organizzazione.

Gerry Adams ha difeso ancora una volta Thomas “Slab” Murphy, condannato in questi giorni per evasione fiscale, aggiungendo che Murphy e gli antri non potevano essere considerati criminali per il loro coinvolgimento nell’IRA.

Adams ha detto: “Non credo che le persone coinvolte nell’IRA, se anche lui era membro dell’IRA, sono dei criminali”.

Padraig Mac Lochlainn, portavoce Giustizia per lo Sinn Féin, ha appoggiato la linea di Gerry Adams, dicendo di non ritenere un criminale chi ha partecipato ai Troubles.

“Concordo che quando nel Nord il conflitto era in corso, durante quei decenni, le persone che sono state condannate per reati avvenuti durante la militanza nell’IRA non vanno considerati dei criminali”, ha detto il politico.

“Quello di cui sono certo è che l’IRA se n’è andata, nel 2015 non c’è più. Ci sono là fuori persone che possono essere stati membri dell’IRA e che sono coinvolti in attività criminali per proprio tornaconto e non ho alcuna ambiguità nel dire che andrebbero perseguiti.

“È un diritto dello Stato di perseguire queste persone.

“Ma quando si tratta di una questione di accusa non penso che le persone dovrebbero essere portate davanti al Tribunale Criminale Speciale” ha affermato Mac Lochlainn, aggiungendo che si tratta di un diritto umano fondamentale essere giudicato di fronte a propri simili.

Martin Ferris è d’accordo con i commenti di Gerry Adams e ha aggiunto: “L’IRA si vedeva come organizzazione criminale? Assolutamente no.

“Come ex uomo dell’IRA, le mie azioni all’interno dell’IRA erano motivate ​​politicamente.

“Vorremmo mettere bene in chiaro che chi infrange la legge ha il diritto di essere ritenuto responsabile, ed ha anche il diritto di uguaglianza di fronte alla legge.

“In relazione al conflitto nelle Sei Contee, come ex membro dell’IRA che faceva parte di quel conflitto, non vedo le mie azioni nei Troubles come azioni criminali”.

Mary Lou McDonald, vice presidente dello Sinn Féin, sostiene che Thomas “Slab” Murphy è “un buon repubblicano”.

Ieri Gerry Adams ha ribadito la sua convinzione che Murphy non avrebbe dovuto essere processato in una Corte penale speciale.

“Il mio problema è con la Corte Penale Speciale e con i Reati contro lo Stato, e per il fatto che il tribunale è stato utilizzato per trattare un caso riguardante un fallimento, contestanto a Murphy la dichiarazione dei redditi” ha detto Adams.

“La Corte Penale Speciale non è l’organismo per affrontare questioni come quelle che sono state contestate a Tom Murphy”.