Gerry Adams | © Utv

di Mark Devenport – BBC

Il presidente dello Sinn Féin, Gerry Adams, pensa che il suo arresto abbia galvanizzato la campagna elettorale del suo partito

Gerry Adams è stato rilasciato senza accuse dopo quattro giorni di interrogatorio alla stazione di polizia di Antrim.

Non era stato vantaggioso per lui, per la sua famiglia o per il suo partito, ha affermato.

Tuttavia, ha aggiunto, il suo arresto “ha galvanizzato lo Sinn Féin e l’ampia famiglia repubblicana”.

Gerry Adams ha parlato lunedì a Belfast, in occasione del lancio del manifesto europeo del suo partito. Ha detto che era troppo presto per essere certi dell’impatto del suo arresto, ma ha osservato il suo effetto sullo Sinn Féin.

“Ora sono molto concentrati, sono tutti molto attenti perché il processo qui non può essere dato per scontato e le persone stanno guardando al lavoro che Martin McGuinness e gli altri nostri rappresentanti hanno fatto nel sollevare le questioni sul processo di pace” ha affermato.

Lo Sinn Féin confida di poter ottenere l’elezione di quattro rappresentanti in tutta Irlanda e ha portato la candidata di Dublino, Lynn Boylan, a Belfast per sedere accanto alla candidata nelle Sei Contee, Martina Anderson.

Il manifesto dello Sinn Féin descrive il partito come “Euro critico”. Si accusa Bruxelles di una “presa di potere” e lo Sinn Féin sostiene che devono essere restituiti maggiori poteri dalla Commissione Europea agli stati membri. Ma il manifesto aggiunge che il posto dell’Irlanda è all’interno dell’Unione Europea.

Il manifesto dice che i parlamentari europei dello Sinn Féin promuoveranno l’unità irlandese e cercheranno di ottenere il sostegno dell’Unione Europea per il sondaggio sull’abolizione del confine. Si parla di prevedere la possibilità per l’Irlanda del Nord di allinearsi alla legislazione europea, da cui il resto del Regno Unito è rimasto fuori.

Il partito vuole l’istituzione di un Fondo di Garanzia per i Giovani da 19 miliardi di euro per combattere la disoccupazione giovanile in tutta l’Unione Europea. Lo Sinn Féin, si legge sempre sul manifesto, vuol mettere fine ai contratti a zero ore sia in Irlanda che nel resto d’Europa.

Gerry Adams ha detto di sperare che persino alcuni unionisti possano votare Martina Anderson, assegnandole un voto di preferenza inferiore. Ma quando gli viene chiesto di suggerire agli elettori dello Sinn Féin su chi dare il loro trasferimento, Gerry Adams non risponde.

Nonostante una certa pubblicità incentrata sulle potenziali conseguenze di un voto unionista frammentato, Martina Anderson non ritiene possibile conquistare due seggi europei nel Nord dell’Irlanda. Se fosse possibile, ha detto Martina Anderson alla BBC, lo Sinn Féin avrebbe sicuramente un secondo candidato.