gerry adamsIl presidente dello Sinn Fein Gerry Adams la scorsa notte (il 7 agosto, Ndt) ha incoronato Mary Lou McDonald – sconfitta alle ultime elezioni europee – come la leader del partito nella Repubblica d’Irlanda.

In un imbarazzante sgarbo nei contronti di Caomhghin O Caolain, il leader dello Sinn Fein nel Dail (il parlamento di Dublino), Adams ha ammesso un problema di dirigenza nel sud ma ha altresì affermato che Mary Lou McDonals è la numero uno, nonostante non abbia ottenuto alcun mandato dagli elettori.

Adams ha affermato che la sua base a Belfast era una questione irrisolta per la sua leadership, perché non poteva passare abbastaza tempo a Dublino e non era membro del Dail.

“Certamente è un ostacolo, ecco perché stiamo cercando di costruire una dirigenza solo per il sud” ha affermato.

“Molto francamente, è difficile mantenere la collaborazione governativa con il DUP a nord. Ma Lou (MCDonald) è la leader per il sud, lei è la vice presidente”.

E’ apparentemente una dichiarazione contrastante del presidente di un partito che ha sempre insistito nel ricordare come lo Sinn Fein fosse un partito buono per tutte le 32 contee.

Ma Adams ha affermato che non esistono problemi sulla sua posizione interna al partito, dopo 25 anni al timone, e non pianifica alcuna dimissione.

Adams ha parlato prima di un incontro tra i dirigenti dello Sinn Fein e gli attivisti, per esaminare il futuro del partito nella politica irlandese.