Uno dei giudici di maggior profilo in Irlanda del Nord si è trasferito dalla sua casa di Belfast per paura delle minacce dei repubblicani

Belfast | High Court | Alta CorteLa casa del giudice Treacy in Donegall Park Avenue era stata acquistata in base allo schema Special Purchase of Evacuated Dwellings (Sped – Acquisto Speciale di Abitazioni Evacuate) di Housing Executive.

Ora è in vendita in un’agenzia immobiliare di Belfast per 650.000 sterline (circa 730.000 euro).

A settembre, una pipe bomb era stata rinvenuta vicino all’abitazione e messa in sicurezza dagli artificieri dell’esercito.

Due esplosioni controllare erano state eseguito sull’ordigno, ritrovato in Waterloo Park, poco fuori Antrim Road.

La bomba era stata scoperta lo stesso giorno in cui il giudice Treacy aveva incarcerato tre uomini coinvolti nel tentativo di uccidere dei poliziotti con una bomba di mortaio a Lurgan, nell’aprile 2007.

All’epoca, la polizia disse di ritenere gli uomini appartenenti alla Continuity IRA.

La pubblicità dell’agenzia immobiliare informa i probabili vincitori che “l’abitazione è attualmente non occupata ed è di proprietà di NIHE, che l’ha acquistata in base ad un progetto speciale perché il precedente proprietario ha dovuto abbandonarla a causa di minacce o intimidazioni”.

Un portavoce del Lord Chief Justice’s Office ha detto di non poter commentare problemi di sicurezza.

A novembre, i giudici in Irlanda del Nord hanno dovuto incrementare i loro sistemi di sicurezza per l’aumento della minaccia dei repubblicani.

Nello stesso mese, l’Independent Monitoring Commission (IMC) ha detto che la minaccia repubblicana è al livello più alto da quasi sei anni.

Per l’IMC i due principali gruppi repubblicani, la Real IRA e la Continuity IRA, stanno lavorando più a stretto contatto per aumentare la minaccia contro le forze di sicurezza.

Alcune settimane dopo i repubblicani hanno cercato di far esplodere gli uffici del Policing Board a Belfast.

Durante i Troubles l’IRA uccise tre giudici: Rory Conaghan nel 1974, William Doyle nel 1983 e Sir Maurice Gibson nel 1987.

Colpirono a morte anche Cecily, la moglie del giudice Gibson, ed anche Mary Travers, figlia del giudice Travers. Il giudice Doyle e la Travers furono entrambi colpiti mentre lasciavano le chiese cattoliche.

Altri due magistrati – William Staunton e Robert McBirney – furono vittime dell’IRA. Furono uccisi rispettivamente nel 1972 e nel 1974.