Una donna al servizio nella prigione di massima sicurezza è stata colpita a viso, mascella e collo con coperchio di un cibo in scatola e ha perso molto sangue

La guardia carceraria è stata ferita nel corso di un brutale attacco avvenuto all’interno della prigione di Maghaberry.

L’agente di custodia, con due anni di anzianità presso la prigione di massima sicurezza, è rimasta gravemente ferita e ha perso molto sangue mentre i prigionieri la circondavano.

Ha ricevuto cure immediate dalla sua collega, al suo primo giorno a Maghaberry, con cui stavano controllando più di 40 prigionieri uomini.

La donna ferita è stata trasportata all’Ulster Hospital e sarà operata nel pomeriggio.

Una fonte interna alla prigione ha detto: “La giovane guardia ieri ha detto ad un prigioniero di pulire la cella perché era in uno stato pietoso. Lui le ha sputato in faccia e le ha detto di andarsene a quel paese.

“Oggi, quando era nel braccio della prigione, lei gli è passata accanto e lui ha allargato il braccio con in mano quello che crediamo fosse il coperchio di una lattina di cibo, forse una confezione di Fray Bentos o di dimensioni inferiori.

“C’era sangue dappertutto. Lei si è afferrata il collo e il sangue stava uscendo a fiotti e la sua collega ha dato l’allarme e prestato i primi soccorsi.

“I colleghi pensano che abbia perso circa un litro di sangue per le profonde ferite. Un paio di centimetri più in basso e le avrebbe reciso la giugulare, provocandone la morte in pochi minuti.

“Sappiamo che è stata colpita quattro volte e il prigioniero non ha profferito parola mentre l’aggrediva.

“Le due giovani donne stavano controllando 44 prigionieri di classe A; una era in servizio da un giorno e l’altra da 18 mesi. Erano molto vulnerabili e questo attacco dimostra solo ciò che può accadere in un istante.

“È un attacco terribile contro una giovane donna che cerca di fare il suo lavoro in circostanze molto difficili e posso dire che siamo molto fortunati che sia ancora viva.

“Ma ora porterà le cicatrici fisiche e mentali di questo attacco”.

Adrian Smith, presidente dell’Associazione degli Agenti Carcerari in Irlanda del Nord, ha detto: “La donna ha un taglio di oltre 7 centimetri sul collo sotto all’orecchio sinistro. È una ferita abbastanza profonda.

“Chiunque conosce il lavoro difficile e pericoloso che le guardia carcerarie svolgono e diventa sempre più pericoloso con i tagli al bilancio.

“Purtroppo cose come queste accadranno più spesso”.

Un portavoce Prison Service ha dichiarato: “Questo pomeriggio una agente della prigione ha subito un grave infortunio a seguito di un assalto da parte di un prigioniero a Maghaberry.

“Il Prison Service condanna fermamente questo attacco e ha riferito l’accaduto alla PSNI”.

La guardia carceraria questa sera è stata sottoposta a chirurgia plastica per ridurre le ferite.