Tre guardie carcerarie donna sono state attaccate e ferite ella prigione di Maghaberry

maghaberry prison - prigione di maghaberryPochi giorni dopo l’apprezzamento politico ad alto livello per il lavoro di un’organizzazione, che sostiene il perdonale penitenziario ferito, l’attacco ha avuto luogo venerdì durante il tempo delle visite.

Il personale ha visto un visitatore che cercava di passare di nascosto un orologio ad un prigioniero ed è intervenuto.

Come risultato, una delle guardie ha subìto la frattura di una costola, un’altra del polso e la terza ha avuto lividi sul volto.

Finlay Spratt, presidente della Prison Officer Association, parla di attacco disprezzabile.

Giunge a meno di una settimana dal tributo fatto da ministro Paul Goggins e riguardante il lavoro del Prison Service Trust a sostegno del personale che ha lasciato il servizio e dei familiari dei membri deceduti.

L’apprezzamento è stato pronunciato alla formale inaugurazione del nuovo ufficio del Prison Service Trust (PST) a Coleraine.

E’ il primo ufficio del PST aperto oltre al loro quartier generale, situato nel terreno dell’Hydebank Wood Young Offenders Centre and Prison.

“Il Prison Service Trust ha raggiunto un buon risultato nei suoi sei anni di lavoro e sono onorato di ribadire l’impegno del governo nei confronti del lavoro del Trust, provvedendo al finanziamento di quasi 600.000 sterline nei prossimi due anni”, ha detto Goggins, osservando come la gente nordirlandese abbia un tremendo debito di gratitudine con il Prison Service per la dedizione e impegno mostrati in tanti anni e nelle più difficili circostanze.

Parando prima che l’attacco del fine settimana avesse luogo, ha ricordato che “ventinove membri sono stati assassinati, mentre centinaia sono rimasti feriti o intimidati.

“Il Trust fornisce un importante contributo attraverso il suo ampio raggio di servizi”, ha proseguito.

Il ministro ha anche usato l’occasione per dare un tributo speciale alla memoria di Mabel Hempton, ex direttorice del Prison Service Trust, morta a marzo di quest’anno.

Ad aprile 1979 Mabel e tre guardie carcerarie subirono un agguato dell’IRA mentre uscivano dalla prigione di Armagh.

Uno dei colleghi fu ucciso nell’attacco, mentre Mabel e le altre persone sono rimaste gravemente ferite.

Mabel fu costretta su una sedia a rotelle per il resto della sua vita e soffrì quotidianamente, ma dedicò la sua vita al Prison Service Trust quando divenne operativo nel 2003.