Ian PaisleyIan Paisley potrebbe sedere insieme alla moglie Eileen alla House of Lords.

La vociferata promozione dell’ex primo ministro nordirlandese e leader del DUP segue la sua decisione di lasciare il seggio di North Antrim.

Paisley, 84 anni, è stato rimpiazzato dal figlio Ian Junior alla House of Commons, dopo aver tenuto il seggio per quattro decenni.

Se venisse confermata la promozione, Paisley raggiungerà la moglie nella House of Lords da luglio.

L’onorificenza sarebbe un riconoscimento per il contributo di Paisley alla politica in Irlanda del Nord.

Il Sunday Tribune ha riportato una fonte vicina alla famiglia Paisley che dice: “Ian non voleva abbandonare del tutto la politica e questo è un buon modo per terminare la carriera.

“Desidera trascorrere più tempo con Eileen.

“Entrambi sarebbero felici di questo”.

L’ex capo del DUP apparirebbe nella prossima lista di onorificenze nonostante l’opinione diffusa in alcuni circoli, secondo cui la sua politica incendiaria del passato potrebbe aver prevenuto la sua promozione alla House of Lords.

Quattro anni fa Eileen Paisley divenne una dei tre Pari del DUP.

In seguito all’annuncio di ritiro dalla House of Commons, Paisley difese il ruolo chiave giocato nell’ottenimento del power sharing (poteri condivisi tra nazionalisti e unionisti).

Riferì di aver siglato l’accordo con lo Sinn Fein perché la popolazione voleva giungere ad un compromesso.

“Dopo un periodo di duri negoziati era mia opinione che, visto l’ottenimento delle nostre condizioni, la stragrande maggioranza della popolazione voleva che raggiungessi l’accordo. E’ stato così semplice”, disse Paisley.

La firma dell’Accordo di St Andrews nel 2006 portò Paisley a diventare il primo ministro nordirlandese, con Martin McGuinness dello Sinn Fein ad agire come suo vice.