James McCleanIl calciatore di Derry James McClean ha ricevuto minacce di morte su Twitter, dopo la sua convocazione nella nazionale d’Irlanda per i prossimo campionati europei di Euro 2012.

L’ala del Sunderland, utilizzatore di Twitter, ha scritto sul social network di essere “assolutamente onorato e non potrei essere più felice per essere stato chiamato a rappresentare il mio paese agli europei” dopo aver saputo della convocazione di Giovanni Trapattoni (“Absolutely honoured and couldn’t be happier to have been called up to represent my country at the euros no better feelin! #COYBIG #ireland #euro12”).

McClean ha ricevuto molti messaggi di congratulazioni ma alcuni erano molto più sinistri.

“Fottiti, bastardo di un feniano, mi accerterò che ti sparino quando torni nel paese di Dio” (“F*** up your dirty fenian b****** il make sure you get shot when you set foot back into gods country #FTP”), ha scritto l’utente registrato come “RobbieLittle@PotKettleBlack3”.

Un altro utente, “James W Magee@JamesWMagee07” ha sentenziato: “Meriti di essere sparato per quel commento! Stai giocando per l’Irlanda e non per il paese in cui sei nato (NI)”.

Quei messaggi – e gli account – sono stati cancellati.

La risposta di McClean ha puntato più sulla goliardia: “Amo le offese che ricevo dai tifosi nordirlandesi scioccati, preoccupatevi di guardare la vostra nazione agli europei… oh aspetta, che imbarazzo ahaha” (“Love the dogs abuse am gettin of shock N.I fans, just worry about watchin ur own country at the euros… oh wait #mybad #awkward haha”).

Già in precedenza McClean era stato fatto oggetto di minacce per aver deciso di rappresentare la Repubblica d’Irlanda piuttosto che l’Irlanda del Nord.

Il parlamentare SDLP Pat Ramsey parla di minacce “sbagliate e ingiuste”.