La camera ardente per il cardinale Daly si terrà nella cattedrale di St. Peter a Belfast. Il suo feretro sarà sepolto ad Armagh, martedì, nella cattedrale di San Patrizio

Il corpo del cardinale Daly verrà esposto al pubblico nella Cattedrale di St. Peter a West Belfast, dove ha trascorso gran parte della sua carriera.

Il cardinale, 92 anni, è scomparso ieri sera presso il Belfast City Hospital dove era in cura dopo essersi gravemente ammalato al cuore cinque giorni fa.

Politici e leader delle chiese hanno ricordato il cardinale Daly, che fu Arcivescovo di Armagh e Primate of All Ireland dal 1990 al 1996.

I leader politici hanno lodato il contributo del cardinale Daly nell’alimentare il processo di pace e migliorare le relazioni comunitarie in Irlanda del Nord.

L’attuale Primate cattolico, il cardinale Sean Brady, ha detto che “in un momento critico e problematico della storia irlandese, fu profetico nella sua convinzione che la pace sarebbe stata costruita sulla giustizia, la mutua comprensione ed il rispetto per le tradizioni e le aspirazioni degli altri”.

“Fu fermo e coraggioso nel suo fermo rifiuto della violenza come mezzo per raggiungere i fini politici”.

Il Taoiseach (primo ministro irlandese) Brian Cowen ha detto che il cardinale Daly fornì un grande contributo sia alla chiesa cattoliche che alla società irlandese.

Il corpo del cardinale giungerà presso la cattedrale di St. Peter domani a mezzogiorno, quando verrà celebrata la messa e il corpo sarà esposto fino alle 21.

Domenica l’attuale vescovo di Down e Connor, Noel Tranor, terrà una funzione alle 15, prima che il corpo del cardinale venga spostato nella cattedrale di San Patrizio in Armagh, la capitale ecclesiastica d’Irlanda, dove la cerimonia funebre avrà luogo martedì alle 12.

Il cardinale Daly nacque nella Contea di Antrim. Fu apertamente critico nei confronti della violenza, e particolarmente di quella dell’IRA.

Daly prese il posto di Primate cattolico all’età di 73 anni e fu una scelta sorprendente, ma divenne una personalità molto importante.

Si è ritirato nell’ottobre 1996, quando fu sostituito dal cardinale Brady, e ritornò a studiare filosofia.

Il cardinale Daly era riconosciuto come autore prolifico e molti suoi scritti filosofici e libri sono stati pubblicati.