John e Geraldine FinucaneCi sono occasioni in cui avvengono “sinceri disaccordi” tra gli Stati ed il governo di Dublino è “rammaricato” per la posizione inglese sul caso di Pat Finucane, l’avvocato di Belfast assassinato nel 1989. Lo annuncia il Tánaiste (vice primo ministro irlandese) e ministro degli Affari Esteri e Commercio, Eamon Gilmore.

Gilmore ha rilasciato il commento dopo l’incontro con i membri della famiglia Finucane.

Martedì scorso l’incontro avvenuto a Downing Street tra la famiglia Finucane ed il primo ministro inglese finì bruscamente quando David Cameron affermò di aver ordinato la revisione del caso invece dell’inchiesta pubblica richiesta a gran voce dai familiari.

Pat Finucane fu ucciso nella sua abitazione di North Belfast da un commando paramilitare lealista nel febbraio 1989, davanti alla sua famiglia riunita per cena. La scorsa settimana il Segretario di Stato per l’Irlanda del Nord Owen Paterson ha riconosciuto l’esistenza di collusione tra i killer lealisti e le forze di sicurezza.

Eamon Gilmore ha affermato: “Ciò che ho chiesto alla famiglia è di far incontrare i loro rappresentanti legali con i funzionari del mio ministero per mettere insieme i dettagli dei contatti avvenuti nei mesi precedenti e che hanno portato all’incontro di martedì scorso.

“Questo farà parte della risposta formale che il governo irlandese consegnerà al governo britannico”.

Ha aggiunto: “Ci sono alcune volte in cui sinceri disaccordi sorgono tra gli Stati. Questo è uno, in questa occasione”.

Il governo di Dublino, prosegue Gilmore è “rammaricato per quanto avvenuto martedì scorso, lo abbiamo già comunicato alla nostra controparte nel governo britannico, e adesso lo faremo in maniera più formale”.

Geraldine Finucane, la vedova di Pat Finucane, afferma: “Abbiamo avuto un incontro positivo con il Tánaiste e, infatti, lui ha iniziato parlando del giorno buio per la nostra famiglia, un giorno buio per il paese ed un giorno buio per il ruolo della legge.

“Ha promesso un continuo sostegno dal governo irlandese e penso che il governo sia turbato da quanto avvenuto martedì, così come lo è la famiglia”.

La donna era lievemente turbata per il mancato incontro con il Taoiseach (il primo ministro di Dublino), ma aveva già incontrato in precedenza Enda Kenny che gli ha “promesso il suo pieno supporto”.

Un portavoce del primo ministro ha detto che il mancato incontro tra Kenny ed i Finucane era dovuto “puramente a una questione di disponibilità”.

Michael Finucane, avvocato e figlio di Pat Finucane, ha affermato: “Era chiaro che il Tánaiste ed il Taoiseach hanno immediatamente preso contatto con le loro controparti nel governo britannico dopo il nostro incontro con David Cameron e entrambi sono stati molto inequivocabili nelle loro preoccupazioni e le hanno espresse al governo britannico.

“Sono profondamente rattristati da quanto accaduto, non solo per quello fatto alla famiglia ma anche per il significativo incidente diplomatico che crea tra i due governi”.