Garantito il rilascio su cauzione al killer lealista di North Belfast

Mark HaddockHaddock è accusato di aver ucciso Tommy English – esponente di Ulster Defence Association -, di essere membro di UVF e una serie di altre accuse.

Il giudice Hart ha stabilito che il quarantunenne lealista può essere rilasciato dietro versamento di 1.000 sterline e di un deposito di 10.000 sterline presso la Belfast Crown Court.

Tuttavia al momento resta ancora in custodia per un’altra accusa relativa all’omicidio di William Harbinson. Nella giornata di venerdì si terrà un’altra udienza per il rilascio su cauzione.

Il rilascio dovrebbe essere accordato anche in questo secondo caso.

Accordando il rilascio sulle accuse di omicidio di Tommy English, il giudice Hart ha ordinato ad Haddock di prendere residenza in un luogo conosciuto dalla polizia, di informare la PSNI di tutti gli spostamenti e gli nega di incontrare un uomo sconosciuto che abita a 8 chilometri dalla sua uova residenza.

Haddock, originario di Mount Vernon a North Belfast sta aspettando il processo, insieme ad altri 13 imputati, accusati di aver ucciso l’importante rivale lealista Tommy English.

Nove uomini, tra cui Haddock, sono accusati dell’omicidio del 31 ottobre 2000, di appartenenza a UVF e di altri reati tra i quali possesso di armi e di esplosivi.

Tutte le 41 accuse che devono affrontare sono legate alle attività della UVF a North Belfast e Newtownabbey.

Quattro altri uomini sono accusati di reati come pervertire il corso della giustizia e di aiuto ai trasgressori.