Secondo quanto riferito dal governo, il rapporto della Saville Inquiry sul Bloody Sunday sarà rilasciato su Internet il pomeriggio di martedì prossimo

Bloody Sunday | © www.museumoffreederry.orgIl primo ministro David Cameron riferirà alla House of Commons alle 15.30 mentre subito dopo l’enorme rapporto – più di 5.000 pagine e costato 191 milioni di sterline – sarà pubblicato online sul sito www.bloody-sunday-inquiry.org.

Il rapporto sugli eventi di domenica 30 gennaio 1972, in cui 13 uomini furono uccisi da colpi di arma da fuoco sparati dall’esercito britannico in circostanze controverse, terminerà il processo d’inchiesta durato 12 anni e iniziato dall’allora primo ministro Tony Blair nel 1998.

Gregory Campbell, parlamentare DUP di East Londonderry, ha chiesto che il rapporto, composto da quasi 30 milioni di parole, sia pubblicato gratuitamente su Internet.

Il politico del DUP ha detto: “Il governo dovrebbe renderlo disponibile gratuitamente on line, così come nelle biblioteche.

“E per quelli che desiderano avere una copia stampata non dovrebbe avere un costo esorbitante che non genererebbe molti soldi perché virtualmente nessuno sarebbe in grado di acquistarne una copia”.

Ma, rispondendo a questa richiesta, il governo ha riferito di aver già deciso che il rapporto verrà pubblicato su Internet lo stesso giorno in cui sarà rilasciato.

I documenti ufficiali del governo generalmente sono pubblicati gratuitamente online, mentre le copie stampate devono essere acquistate dall’editore ufficiale del governo, The Stationery Office.

Ma Campbell ritiene che il governo dovrebbe pagare per rendere il rapporto cartaceo disponibile gratuitamente a tutte le parti interessate.

“E’ come aggiungere un insulto alle ferito. Dopo aver speso quasi 200 milioni di sterline per condurre l’inchiesta, la popolazione deve pagare molti soldi per averne una copia mentre avvocati e partiti politici potrebbero riceverlo gratuitamente.

“Sarebbe completamente inaccettabile per la gente dover pagare ciò che ho sentito potrebbe essere un costo di 400 o più sterline per una copia del Saville Report.

“Ci sono avvocati che hanno guadagnato milioni di sterline pubbliche nel corso dell’inchiesta. Sarebbe completamente inappropriato, ad esempio, se questi avvocati ricevessero le loro copie gratuitamente, mentre la gente che paga le tasse è costretta a sborsare centinaia di sterline per questo documento qualora desiderassero acquistarlo”.

Il Segretario di Stato Owen Paterson, che era stato molto critico riguardo alle costose e lunghe inchieste volute dal governo laburista sul passato dell’Irlanda del Nord, ha affermato che sta cercando di far pubblicare il rapporto nel modo più rispettoso possibile.

Infatti le famiglie delle vittime e dei soldati avranno accesso al gigantesco rapporto, in un luogo sicuro, 7 ore e mezza prima della lettura del comunicato del primo ministro alla House of Commons.

Cinque ore prima della pubblicazione, alcuni politici ed avvocati delle famiglie e dei soldati avranno accesso al rapporto, sempre in luogo ritenuto sicuro.

Paterson ha anche riferito che né lui né altri membri del governo riceveranno il rapporto prima di 24 ore dalla dichiarazione del primo ministro David Cameron.

Ha affermato: “Non ho visto il Rapporto e non lo riceverò fino a 24 ore prima della pubblicazione.

“Dico a chiunque voglia speculare sui contenuti di aspettare fino a martedì prossimo, quando potranno commentarne il contenuto”.