Due indagini indipendenti hanno descritto la Prison Officers’ Association (POA) di Maghaberry come irragionevole e di ostacolo al cambiamento

Prigione di MaghaberryIl sindacato degli agenti penitenziari ha respinto l’accusa e dice che i problemi nella prigione di massima sicurezza sono da imputare alla dirigenza.

Il presidente della POA in Irlanda del Nord, Finlay Spratt, ha parlato di agenti “pronti a qualsiasi cambiamento”.

Entrambi i rapporti sono collegati alla morte in carcere di Colin Bell, 34 anni, avvenuta nel luglio 2008.

Bell doveva essere controllato ogni 15 minuti per pericolo che potesse suicidarsi, cosa effettiavemente avvenuta.

E’ stato scoperto come alcuni agenti di guardia, invece di controllare Bell, stavano guardando la televisione.

Una squadra di investigatori, istituita dal governo, aveva raccomandato alcuni cambiamenti al regime carcerario, lo scorso anno – e giovedì hanno pubblicato le scoperte di un ulteriore controllo.

Alcuni progressi, secondo l’ultimo rapporto, sono stati fatti – ma c’è ancora troppa enfasi sulla sicurezza fisica, e che il sindacato in prigione non sta lavorando in maniera costruttiva insieme alla dirigenza per realizzare i cambiamenti necessari.

Il sindacato ha detto di voler sostenere il cambiamento – ma alle loro condizioni.

Il rapporto afferma che è tempo per il sindacato di mostrare maturità e visione, adottando un approccio costruttivo.

Spratt ha detto che gli agenti carcerari lavorano “38.000 ore senza paga per assicurare il giustoregime carcerario per i prigionieri”.

“Siamo capaci di qualsiasi cambiamento, infatti gli ho suggerito lo scorso anno che dovremo sederci ad un tavolo ed osservare il servizio alla luce di tutti i rapporti”; prosegue il presidente della POA.

“Non ho sentito alcuna risposta da loro – proprio nulla”.

Indagine

Giovedì mattina un’altra analisi indipendente ha evidenziato i risultati di un procedimento disciplinare che ha portato alla proposta di licenziamento per 10 agenti penitenziari.

Gli agenti erano indagati sulla morte di Colin Bell.

Tre di loro sono stati degradati, due si sono dimessi e sono cominciate le udienze per gli altri cinque agenti penitenziari.

Le 10 guardie carcerarie proposte per il licenziamento si stanno appellando al provvedimento.

L’analisi non parla di errore nelle punizioni.

Inoltre è molto critica nei confronti della Prison Officers’ Association.

La POA sta attualmente lavorando per condurre un’azione di protesta contro le azioni disciplinari.

La revisione indipendente ha detto che ci sono state lacune nelle indagini,in gran parte causate da un inadempimento da parte della dirigenza di Maghaberry ad agire con decisione.

Ma ha detto che il POA deve condividere la responsabilità per i difetti nelle audizioni disciplinari del personale, in quanto avrebbe cercato di ritardarle e fatto richieste irragionevoli – compresa la richiesta di comparizione per oltre 40 testimoni ad ogni caso discusso.