Gli unionisti del Belfast City Council chiedono le scuse pubbliche del sindaco per non aver consegnato un premio ad una cadetta dell’esercito. Oppure le sue dimissioni

Niall O Donnghaile, Sinn FeinNiall O Donnghaile, Sinn Fein, ha detto di non aver consegnato alla ragazza il premio “Duca di Edimburgo” per evitare di sollevare un polverone.

Ma i consiglieri unionisti si sono detti “sconvolti”. E intendono presentare i propri esposti ai funzionari comunali.

Hanno in programma di discutere la questione giovedì alla Belfast City Hall.

Secondo Gavin Robinson, consigliere del DUP, l’azione del sindaco è stata “vergognosa”.

“E’ molto triste constatare di avere un sindaco, spacciatoci come giovane, dinamico e pragmatico, che invece ha cercato di politicizzare con i suoi infimi pregiudizi un evento che segna lo sviluppo dei bambini”, ha affermato.

Robinson riconosce i gesti fatti in precedenza da ex sindaci espresso dallo Sinn Fein, come Tom Hartley e Alex Maskey, per venire incontro alla comunità unionista.

Ma per il consigliere unionista il comportamento di O Donnghaile è “estremamente deplorevole”.

Tuttavia Martin O Muilleor, Sinn Fein, ha accusato gli unionisti di provare a far cadere un sindaco progressista.

“Non prenderemo lezioni in materia di inclusione dal DUP. Queste sono le persone che, per 100 anni, non hanno voluto un sindaco cattolico sindaco, per non parlare di un sindaco dello Sinn Fein”, ha ricordato.

“Oggi, il vice sindaco del DUP non parlerà con il sindaco dello Sinn Fein, men che meno gli stringerà la mano. Quindi, qualunque sia la lezione che dobbiamo imparare sulla sensibilizzazione, e tutti noi abbiamo bisogno di farlo su queste cose, non prenderemo lezioni dal DUP”.

Il messaggio da consegnare ai funzionari del consiglio è stato firmato dai membri del DUP, dell’UUP, del PUP e dall’unionista indipendente Frank McCoubrey.

Si legge: “Questo consiglio è costernato che il sindaco abbia politicizzato la presentazione del premio Duca di Edimburgo avvenuta alla City Hall il 28 novembre, rifiutandosi di consegnare un premio ad un giovane membro dei cadetti delle Forze Armate; afferma che la posizione civica di sindaco è di rappresentare e rispettare tutti all’interno di questa città e invita il sindaco a chiedere scusa pubblicamente per le sue azioni e per la grave offesa causata.

“In caso contrario la sua posizione diventerebbe immediatamente insostenibile e dovrebbe dimettersi”.

In una dichiarazione congiunta del DUP e UUP, i consiglieri Robin Newton e David Brown hanno detto che il sindaco ha portato “discredito con le sue azioni”.

Hanno affermato che “tale fanatismo non ha posto nella società moderna”.

Martedì scorso O Donnghaile ha spiegato che sarebbe felice di incontrare la ragazza e la sua famiglia per spiegare la sua decisione. Ha detto che non c’era “niente di personale”.

“All’ultimo minuto sono stato informato che uno dei premi doveva essere consegnato ad una rappresentante dell’Army Cadet Force”, ha aggiunto O Donnghaile.

“Al fine di evitare ogni inutile sensibilità delle parti, è stata predisposta la consegna di alcuni dei certificati da parte dell’uscente presidente dell’organizzazione in mia vece.

“Prendo molto sul serio le mie responsabilità di sindaco di tutti”.