Secondo il ventesimo rapporto dell’Independent Monitoring Commission i gruppi paramilitari dell’Inla, della Cira e della Rira hanno incrementati gli sforzi per cercare di colpire i poliziotti.

Nel rapporto si legge che le formazioni repubblicane stanno collaborando in maniera più ampia che in passato, e nell’ultimo periodo hanno portato il maggior numero di attacchi rispetto ai quattro anni e mezzo precedenti.

Viene rilevato che la formazione dell’Irish Republican Liberation Army, emersa ad Ardoyne, prosegue con le attività criminali ma potrebbe essere solamente un gruppo che utilizza la parola “Repubblicano” solamente per dare un certo status alle proprie attività.

Nel campo lealista la Commissione ha constatato la volontà dell’UVF di proseguire nella conversione delle proprie forze, lasciando alle spalle il ricorso alle armi, riducendo il numero degli appartenenti e diminuendo i crimini dei propri membri.
L’UDA continua a dimostrare un “genuino desiderio di cambiamento”.

Nel corso dei sei mesi sotto esame dell’IMC, da marzo ad agosto, il numero dei feriti derivanti da attacchi o colpi di arma da fuoco sono diminuiti ulteriormente del 41%, da 39 fino a 23. Sono opera dei repubblicani l’89% dei ferimenti con arma da fuoco mentre i lealisti sono responsabili del 64% delle aggressioni fisiche.

IMC Report 20
http://www.lesenfantsterribles.org/wp-content/plugins/downloads-manager/img/icons/pdf.gif 10/11/2008: Ventesimo rapporto dell\\\'Independent Monitoring Commission sulla situazione in Irlanda del Nord. In lingua inglese. Dimensione / Size:
763.43KB
Scaricato / Clicks:
143