Un figlio del leader IRA e hunger striker Brendan “The Dark” Hughes è stato condannato a 4 anni di carcere per una rapina a Belfast

Tribunale - CourtBrendan Emmanuel Hughes, 35 anni, faceva parte di una banda composta da tre uomini che utilizzò un coltello per trattenere il personale di un’officina di Crumlin Road il 13 aprile 2008 e rubare i soldi contenuti nella cassa.

Hughes si è dichiarato colpevole per la rapina ed il possesso di un’arma offensive. Ha anche ammesso le accuse di frode per aver utilizzato una carta di credito rubata.

Suo padre fu uno degli strateghi dell’IRA, morto due mesi prima della rapina, e l’avvocato difensore ha riferito che il suo cliente aveva vissuto all’ombra “della più importante figura repubblicana di West Belfast”.

Ma per anni “The Dark” non era presente nella vita del suo cliente e c’erano numerose questioni irrisolte tra di loro.

Il figlio di Hughes sarebbe quindi finito nella spirale dell’alcool e delle droghe ma stava cercando di uscirne.

Hughes dovrà completare due anni in libertà vigilata per il suo rilascio dal carcere.

Eamon Patrick Thomas Devlin, un co-imputato che si era dichiarato colpevole per la rapina, ha ricevuto una condanna a 27 mesi di carcere ma dovrà scontare un anno di libertà vigilata.