Peter Neill

Un testimone chiave dell’omicidio settario di Kevin McDaid, avvenuto a Coleraine, è stato incarcerato per disturbo della quiete pubblica.

Peter Neill, 41 anni di Hazelbank Road a Coleraine, è stato condannato a 4 mesi di carcere per aver causato disordini a Hillcrest Road, sempre a Coleraine, il giorno di Santo Stefano 2008 (Boxing Day in inglese).

Si pensa che l’incidente sia collegato a rigurgiti settari, culminati con l’omicidio di Kevin McDaid avvenuto lo scorso anno.

Neill è uno dei principali testimoni dell’accusa nel caso di omicidio e venne ferito nei disordini che portarono alla morte di McDaid a pochi metri dalla sua casa nel quartiere di Heights, quando cercò di difendere un amico (Damien Fleming) dall’aggressione di un gruppo di lealisti che invase la zona, dove i residenti sono in predominanza cattolici.

La PSNI ha fallito in almeno tre tentativi di ottenere un’ingiunzione per comportamento anti-sociale contro Neill, che ha già subìto oltre 150 condanne.

Nel 2005 Neill avviò un’azione contro la legalità dell’ASBO (Anti-Social Behaviour Order – Ingiunzione per Comportamento Anti Sociale) presso l’Alta Corte quando divenne il primo adulto in Nordirlanda ad essere oggetto di quella legge controversa.