Paramilitary weapons | Armi paramilitariUn ingegnere, accusato di aver riattivato armi per i repubblicani, ha agito per paura della sicurezza della sua famiglia. La notizia viene rivelata dinanzi all’Alta Corte.

La polizia ha trovato quello che un giudice ha descritto come “un terribile arsenale di morte e distruzione” mentre era alla ricerca di droga nella casa di Newry di Bryan McManus.

Componenti di revolver, pistole, un bastone da passeggio convertito in una pistola e munizione sono tra gli oggetti recuperati dal fabbricato annesso alla casa di Aileen Terrace lo scorso settembre, dice l’accusa.

McManus, 54 anni, affronta le accuse di possesso di articoli per uso terroristico, possesso di armi da fuoco in circostanze sospette, possesso (di armi) con intento di causare paura o violenza e coversione illegale di arma.

Ha potuto ottenere un rilascio temporaneo su cauzione per partecipare al matrimonio di sua figlia a condizione che l’atto di proprietà della casa da 170.000 euro circa (150.000 sterline) fosse consegnato insieme a 3.500 euro (3.000 sterline) come cauzione.

Opponendosi al suo rilascio Kate McKay, per la Corona, ha affermato che McManus ha ammesso di aver riattivato armi precedentemente disattivate.

L’avvocato della Corona afferma che McManus ha comunicato di aver iniziato a farlo nel 2007, per persone che riteneva terroristi repubblicani.

Sebbene non li possa indicare chiaramente, McManus sospetta si sia trattato di elementi collegati con la Real IRA. McManus temeva per la sicurezza della sua famiglia qualora si fosse rifiutato.