Tribunale - CourtI giudici in Irlanda del Nord devono prendere nuove disposizioni di sicurezza, per loro e le relative famiglie, portandole a livelli mai visti dal picco di violenza della campagna dei Privisional IRA.

La polizia ha ripristinato la scorta per le intere 24 ore per dozzine di giudici, alcuni dei quali vivono in casa isolate in campagna, dove si sono trasferiti al termine della campagna dei Provos.

I repubblicani che intendono distruggere il processo di pace stanno prendendo di mira la magistratura, e quindi i giudici e le loro mogli hanno ricevuto nuove istruzioni di sicurezza, tra cui il controllo del fondo della vettura ogni volta che viene utilizzata, per verificare l’eventuale presenza di ordigni.

In alcuni casi le famiglie dei giudici hanno modificato la propria routine per rendere problematica la sorveglianza ed in altri casi i giudici sono stati avvertiti di non abbandonare l’abitazione senza la presenza di personale di sicurezza che li controlli.

Il livello delle minacce contro la magistratura è stato innalzato due settimana fa, dopo che un giudice nella zona nordovest della provincia è stato avvertito di essere stato seguito, mentre si trovava con la moglie in un ristorante, da due noti repubblicani. Il giudice e sua moglie lasciarono in fretta il ristorante di Limavady, prima dell’arrivo della polizia. Anche i due terroristi avevano lasciato la zona.

L’incidente ha coinciso con notizie di intelligence provenienti da una “fonte credibile” che illustrava come la magistratura è diventata nuovamente oggetto degli interessi dei terroristi repubblicani. La Real IRA e la Continuity IRA, entrambe nate dai Provisional, desiderano dimostrare che considerano il trasferimento dei poteri su sicurezza e giustizia da Westminster a Stormont un’azione senza significato.

Lo Sinn Fein vuole il trasferimento immediato dei poteri, per dimostrare così che l’Irlanda del Nord non è governato da Londra e che un processo di disimpegno dalla Gran Bretagna è in fase di accelerazione.

Il DUP, invece, sta bloccando il decentramento dei poteri – per l’irritazione di Gordon Brown – perché parlano di insufficiente fiducia della popolazione.

Giudice William DoyleL’innalzamento del livello di minaccia ha mostrato frizioni tra i giudice e il Police Service of Northern Ireland. Il Times ha visto una nota nella quale un importante membro della magistratura scriveva ai suoi colleghi in termini furiosi riguardo alla minaccia.

Il giudice discuteva della sistemazione di emergenza per i tribunali alla luce dell’innalzamento della minaccia terroristica, prima di lanciarsi in una filippica contro la polizia, insistendo che “è chiaro che l’obbligo di identificare e fornire un adeguato livello di sicurezza spetta a loro, e non dobbiamo chiederlo noi”.

Il giudice ha aggiunto: “Quella minaccia è un passo in avanti, quindi dobbiamo state molto attenti”.

Lo scorso mese la fidanzata di un agente ha evitato ferite gravi quando un ordigno è parzialmente esploso sotto alla sua auto sportiva a East Belfast. La donna solitamente accompagnava il partner al lavoro e la bomba era posizionata sotto alla zona del passeggero.

Ci sono stati 11 tentativi di colpire un agente di polizia dalla morte di Stephen Carroll, avvenutaa Craigavon a marzo due giorni dopo l’omicidio di due soldati britannici, usciti dalla caserma di Massereene Barracks, ad Antrim, per ricevere alcune pizze.

Negli ultimi due anni ci sono stati oltre 750 allarmi bomba. In 420 allarmi era stato utilizzato un ordigno capace di esplodere. Trentotto poliziotti con le loro famiglie hanno dovuto traslocare a causa delle minacce di morte e altri 50 agenti hanno ricevuto un’ulteriore protezione. Gli incidenti terroristi stanno correndo ad una media di quasi 1 al giorno, e le fonti di sicurezza parlano di fortuna per la mancata morte di qualcuno dallo scorso marzo.

Durante la propria campagna di terrore, i Provisional IRA uccisero cinque membri della magistratura, una moglie di un giudice e una figlia. I terroristi lealisti assassinarono due avvocati.