Il gruppo repubblicano ha detto ieri di essere “fiducioso” sull’esito del lancio di una bomba di mortaio, che settimana scorsa avrebbe colpito un veicolo della PSNI a Strabane.

In una dichiarazione l’IRA – cui spesso ci si riferisce come “New IRA” – ha detto di aver sparato l’ordigno potenzialmente letale contro una vettura in pattuglia lungo Townsend Street, lo scorso martedì sera.

Il gruppo repubblicano ha riferito che l’ordigno conteneva semtex. Sparato attraverso un comando a filo, l’ordigno è stato lanciato da una distanza di circa 3 metri contro il veicolo della polizia.

L’IRA ha spiegato che il mortaio era stato trasferito da un’altra posizione nella mattina di martedì, dove doveva avvenire l’agguato che non si è concretizzato perché la polizia non si è fatta vedere sul luogo.

Utilizzando una parola in codice, l’IRA ha anche affermato un ora prima del lancio, era stat abortito un altro attacco contro una vettura della polizia perché c’erano veicoli civili nella zona.

La PSNI ha detto che l’ordigno, descritto come “una bomba con un filo collegato” era “disegnata per uccidere o ferire seriamente” i propri agenti.

Tre agenti PSNI stavano viaggiando sulla vettura.

Il veicolo ha lasciato la zona dopo l’attacco e la polizia è stata aspramente criticata per non aver cordonato la zona dell’attacco per più di tre ore.

Molte persone sono state evacuate dalle proprie abitazioni.

I politici hanno condannato l’ultimo attacco, giunto poche settimane dopo che l’IRA ha cercato di uccidere un agente di polizia cattolico a Derry, posizionando un ordigno sotto alla sua vettura.

Daniel McCrosson, membro del Policing Board e parlamentare SDLP, ha detto: “Questi attacchi contro la PSNI non devono avvenire in una società moderna”.

Per Tom Buchanan del DUP “deve esserci una posizione unita e risoluta da parte di tutti contro questo genere di attività”.

Nell’agosto 2015 un mortaio era stato scoperto in un cimitero di Strabane e disarmato dopo un’operazione di sicurezza.

Questo tipo di ordigni, che possono perforare un veicolo blindato da grandi distanze, sono stati usati nel passato dall’IRA sia a Derry che a Belfast. In quelle occasioni, nessuno era rimasto ferito.

Ordigni inesplosi sono stati recuperati in tutte le Sei Contee dalla polizia. Si ritiene siano stati sviluppati in Iran e la versione artigianale è un’arma regolarmente utilizzata in Iraq.

Viene considerato da alcuni come la versione moderna del mortaio orizzontale, usato dai Provisional IRA.

Nel frattempo la polizia ha ottenuto il permesso di detenere più a lungo un ventenne arrestato a Newtownstewart, mentre il trentunenne arrestato sabato continua ad essere interrogato.

EFP - Explosively Formed Projectile