L’IRSP (Irish Republican Socialist Party) invia i saluti a tutti i nostri membri e sostenitori per l’ingresso nel 2009. Inviamo la nostra più sincera solidarietà a tutti i prigionieri repubblicani, a casa o all’estero. Esprimiamo la nostra piena solidarietà con il popolo della Striscia di Gaza messo sotto barbaro assalto da parte del regime israeliano pro-imperialista. Siamo spalla a spalla con tutti coloro che si oppongono alle forze dell’imperialismo e alle ideologie reazionarie.

Siamo fiduciosi che la strada da percorrere non solo per la popolazione sull’isola di Irlanda ma anche in tutto il mondo sia attraverso la lotta per il socialismo. L’attuale crisi del capitalismo sta portando un attacco al tenore di vita di milioni di persone della classe operaia. Il tasso di disoccupazione crescerà, facendoci sprofondare verso la povertà e aumentando i pericoli di guerra. L’unica alternativa è il Socialismo, che rimpiazzerà l’anarchia del libero mercato con un’economia pianificata che provveda ai bisogni della maggioranza.

E’ chiaro a molti Repubblicani che l’attuale istituzione di Stormont non è un trampolino verso la Repubblica ma una cementificazione della British rule (legge inglese) in Irlanda. L’IRSP continuerà a lavorare con gli altri repubblicani per mostrare gli errori dell’Accordo del Venerdì Santo e dell’Accordo di Saint Andrews. Non saremo fiaccati dalla campagna di arresti, vessazioni, denigrazione e menzogne portata avanti dalle forze pro-imperialiste a nord ed a sud del confine contro i nostri ranghi.

Sproniamo tutti i repubblicani a lavorare in armonia gli uni con gli altri per mostrare la debolezza delle attuali istituzioni costituzionali. Non è tempo di portare avanti la filosofia del “noi da soli”.

Allo stesso tempo sollecitiamo tutti i repubblicani ed i socialisti a rafforzare le nostre attività sia in campo sociale che economico. A meno che e fino a quando i socialisti repubblicani non si impadroniranno e faranno proprie le lotte di classe che avvengono ormai su base giornaliera, la nostra lotta non avrà alcun successo

Per concludere salutiamo tutti i nostri ex prigionieri politici, tutti i nostri ex ed attuali volontari che aderiscono agli ideali ed ai principali del socialismo repubblicano.

La lotta continua.