Jim Allister | TUVIl leader del TUV, Jim Allister, potrà essere un uomo solo a Stormont, ma ha dimostrato di essere intenzionato a farsi sentire.

L’integralista unionista ha ripetutamente testato la pazienza di ri-eletto Speaker William Hay il primo giorno della nuova legislatura dell’Assemblea ed è stato sbeffeggiato da tutti i lati del Parlamento.

Dopo aver descritto più volte lo Sinn Fein come “IRA/Sinn Fein” e in un’occasione ha chiamato il parlamentare di North Belfast Gerry Kelly come il “dinamitardo Kelly”, il partito di Caral Ni Chuilin ha chiesto allo Speaker di esaminare ciò che lei ha descritto come commenti “contrari al sistema parlamentare”.

In precedenza, Allister ha detto al riconfermato Speaker di essere un candidato di “IRA/Sinn Fein”, e lo ha accusato di prendere decisioni pro-Sinn Fein e di sopprimere la libertà di espressione in camera. “La sua nomina è di nuovo la conseguenza di un altro affare sordido tra il DUP e Sinn Fein,” ha dichiarato.

Ha poi aggiunto: “Ora possiamo guardare avanti alla nuova depravazione nelle sistemazioni di questo Parlaento, quando nel 2014 un membro dell’IRA/Sinn Fein assumerà la leadership di questa casa e penso che cadrà come una vergogna su coloro che hanno agevolato tale accordo “.

Ma quando ha obiettato sull’elezione di Francie Molloy, Sinn Fein a vice, non è riuscito a spingere la questione al voto perché come unico dissenziente non è stato in grado di fornire i due scrutatori richiesti che avrebbero dovuto registrare ogni “No”.

Il leader del TUV, unico membro del suo partito ad ottenere un seggio ed eletto senza raggiungere la quota a North Antrim, ha provocato una dura reazione quando ha fatto l’ennesima domanda allo Speaker. “Sei arrivato quasi al punto di sfidare l’autorità e non arriverei fino a quel punto, certamente non ci arriverei”, ha affermato Hay.

Ma uno degli incontri più drammatici è avvenuto al di fuori della camera dell’Assemblea quando l’onorevole Allister è emerso per condurre una conferenza stampa ed il DUP lo ha interrotto quando i parlamentari del partito lo hanno superato mentre lui stava ancora parlando, per consentire a Peter Robinson di iniziare il suo discorso ai giornalisti.

Il leader del DUP ha continuato a descrivere l’uomo del TUV come un “fanatico” e un “irritante”. Robinson ha aggiunto: “Non abbiamo intenzione di essere messi da parte dalle buffonate di qualcuno che è un attore marginale, qualcuno che è strisciato attraverso le porte di Stormont al nono conteggio senza raggiungere la quota”.

Più tardi anche Martin McGuinness è stato altrettanto sprezzante, dicendo: “Jim Allister non sta per dettare o dominare i lavori in questa Assemblea Fa una figura molto isolata e molto sola e penso che con il passare del tepo la gente si stancherà di ascoltare le sue buffonate”.