Il cinquantottenne è apparso in aula, accusato dell’omicidio di Barry McCrory

Kieran McLaughlinKieran McLaughlin, arrestato mercoledì nella zona di Galliagh a Derry, ha parlato solo per confermare il proprio nome e per dire di aver compreso le accuse.

McLaughlin è anche accusato di possesso di un fucile e di cartucce con l’intento di mettere in pericolo la vita.

In tribunale un detective ha detto di ritenere di poter collegare McLaughlin all’accusa di omicidio.

Sotto interrogatorio da parte di un avvocato difensore, l’ufficiale ha confermato che non esiste accusa di terrorismo per il caso.

I documenti del tribunale mostrano che quando la polizia ha accusato McLaughlin per l’omicidio di McCrory, l’uomo ha replicato: “Non colpevole. Questa è una campagna diffamatoria dei media”.

Non è stata presentata una domanda di rilascio con la condizionale e McLaughlin è stato rimandato in custodia. Comparirà in video collegamento con il tribunale il mese prossimo.

McCrory, 35 anni, è stato ucciso in un appartamento in Shipquay Street, nel centro di Derry, il 10 ottobre.

L’omicidio ha scatenato una grande caccia all’uomo della polizia che è durata più di sei giorni.

Uno stretto cordone di sicurezza cingeva il tribunale in Bishop Street quando sabato mattina Kieran McLaughlin è comparso in aula.

Un piccolo gruppo di sostenitori lo ha chiamato applaudito. In risposta McLaughlin ha salutato, sollevando le due mani ammanettate.