Monumento IRA a CrossmaglenLa Commissione europea (CE) è intervenuta nella disputa sui soldi pubblici che potrebbero essere spesi per un monumento repubblicano a Crossmaglen.

Il ministro dell’Agricoltura Michelle O’Neill in precedenza aveva detto di non aver alcun problema con la richiesta di finanziamento di denaro pubblico utilizzato per ristrutturare quello che gli unionisti vedono come un memoriale IRA.

Il primo ministro Peter Robinson aveva parlato di decisione “totalmente inaccettabile”.

Ieri, è stato rivelato che la Commissione Europea ha scritto al Ministero per lo Sviluppo Agricolo e Rurale (Department of Agriculture and Rural Development – DARD) di Stormont, per ricordargli le sue responsabilità nella promozione di buone relazioni nella provincia.

Una lettera del Gabinetto del Commissario Dacian Ciolos sul monumento di Crossmaglen ha spiegato come la Commissione Europea “non ritiene appropriato” per Il Programma di Sviluppo Rurale dell’Irlanda del Nord (Northern Ireland Rural Development Programme – NIRDP) sostenere azioni “che possono essere ragionevolmente considerate di divisione o che potrebbero causare danni al processo di riconciliazione in Irlanda del Nord e per le buone relazioni tra le comunità dell’Irlanda del Nord”.

“La Commissione Europea ha ricordato all’autorità di gestione del Programma di Sviluppo Rurale che essa, nell’esercizio delle sue funzioni, deve prendere in considerazione l’opportunità di favorire buone relazioni tra le persone di diverso credo religioso o differenti opinioni politiche” indica la lettera.

La missiva ha anche confermato che “la domanda di finanziamento per la ristrutturazione del monumento a Crossmaglen fino ad oggi non è stata approvata”.

La parlamentare europea del DUP Diane Dodds ha affermato che la lettera le è stata inviata dopo che aveva esternato le proprie preoccupazioni con la Commissione.

“Il finanziamento di un memoriale per l’IRA cadrebbe ben al di fuori di quei parametri stabiliti dalla Commissione e accolgo con favore il fatto che la Commissione abbia fermamente chiuso la porta a tali proposte che ricevono fondi pubblici dal DARD”, ha detto.

“Questi memoriali sono un affronto alle vittime del terrorismo e servono solo a provocare dolore e divisione in Irlanda del Nord”.

Un portavoce del DARD ha detto che non sarà il ministero a prendere la decisione sul finanziamento.

“Ogni decisione di finanziare o non finanziare questo progetto sarà presa dal Consiglio del Comitato Congiunto (Joint Council Committee – JCC) dell’Organizzazione del Sud per l’Azione nelle Zone Rurali (Southern Organisation for Action in Rural Areas – SOAR), su raccomandazione del Gruppo di Azione Locale”, ha detto un portavoce.

La parlamentare dell’SDLP Dolores Kelly, che si è recentemente opposta alla realizzazione di un monumento per celebrare il centenario dell’Ulster Covenant a Portadown, ha dichiarato: “Nessuno di questi monumenti – a Crossmaglen o Portadown – ha il sostegno della comunità di minoranza in queste aree.

“Queste tensioni sono il simbolo del fatto che non siamo ancora arrivati ​​ad alcun accordo su come trattare con il passato”.