Giustizia | JusticeNonostante le continue preparazioni per l’eventuale trasferimento del poteri di polizia e giustizia, un accordo finale non è più vicino.

Il primo ministero Peter Robinson ed il vice primo ministro Martin McGuinness hanno scritto ai parlamentari chiedendo loro di selezionare un candidato per il futuro ruolo di ministero della Giustizia entro Natale.

Ma le fonti da Stormont dicono che il DUP e lo Sinn Fein non si sono avvicinati ad un accordo complessivo e affermano che i governi britannico e irlandese, che si sono incontrati lunedì, devono ancora avere ulteriori incontri sulla questone.

Una fonte dall’Assemblea fa sapere: “Nessun progresso significativo è stato fatto per stabilire una data per il trasferimento dei poteri su polizia e giustizia.

“Nonostante i piccoli passi derivanti dall’approvazione della legge e la lettera ai parlamentari, non sono stati fatti progressi per la scelta della data”.

Mentre i litigi sulla devolution continuano, Robinson e McGuinness hanno inviato una lettere, chiedendo ai leader del partito di selezionare un candidato preferito per il nuovo ruolo di ministro della Giustizia entro il gioro 11 dicembre.

La lettera dice: “In seguito cercheremo di incontrare tutti i leader dei partiti insieme per considerare il metodo migliore per stabilire, nel minor tempo possibile, quali candidati siano i più idonei per ottenere il sostegno necessario nell’Assemblea.

“A questo punto dovremmo essere capaci di selezionare un potenziale ministro che avrà questi criteri entro Natale.

“Mentre alla fine sarà un compito dell’Assemblea di determinare, dopo la devolution, chi sarà il ministro, ci aspettiamo che il candidato selezionato in questa fase diventerà il ministro della Giustizia”.

Mentre i politici aspettano quest’ultimo, alcuni sono sorpresi per l’aggiunta della data pre-natalizia per identificare il candidato migliore.

Ma era stato largamente predetto che l’Alliance si sarebbe aggiudicato il posto, con il DUP e lo Sinn Fein a guardia.

Il vice primo ministro shinner Martin McGuinness ha detto che un generale accordo politico su polizia e giustizia deve essere realizzato entro Natale, con l’indicazione di una data certa per il trasferimento dei poteri ad inizio del nuovo anno.

Ma il primo ministro unionista Peter Robinson ha affermato che il suo partito non accetterà un accordo fino a quando non riterrà giusto il tempo.

Mark Durkan, Sdlp, ha detto che vorrebbe resistere a qualsiasi tentativo di sostituire il potere decisionale dell’Assemblea con un accordo in “una stanza per non fumatori”.

“Noi, certamente, nominerermo un candidato per il posto e parteciperò a qualsiasi incontro dei leader dei partiti dove raccomanderò il nostro candidato agli altri partiti”, ha affermato.

“Di conseguenza, raccomanderò il nostro candidato anche all’Assemblea.

“Spero che il primo ministro o il vice primo ministro non stiano chiedendo ai partiti di abbandonare i loro diritti di effettuare le nomine attraverso l’Assemblea.

“Affermano che questa sia una procedura aperta con un voto aperto ma la lettera di oggi sembra aspirare a qualcosa di differente.

“Avendo riscritto le leggi, non dovrebbero riscrivere le regole solo per scegliere il ministro gradito al primo ministro. Lo Sdlp non farà gli accordi in quelle stanze. Questo non è consenso”.

Ma l’intransigente leader del Traditional Unionist Voice im Allister è andato oltre e ha affermato che il DUP cerca di ottenere un accordo con i repubblicani.

“E’ chiaro che la giravolta del DUP sul tema polizia e giustizia è in corso”, ha affermato.

“Nonostante le finzioni il DUP è sulla buona strada per far ottenere all’IRA/Sinn Fein il loro obiettivo strategico della fine del controllo britannico sui due più potenti simboli di sovranità, la polizia e la giustizia”.