Parata Orange OrderUna parata lealista giudicata controversa che doveva passare vicino alla scena di un omicidio settario ha cambiato percorso, è stato riferito oggi (ieri, NdT).

Le bandiere unioniste sono state rimosse dall’Orange Order vicino al luogo in cui Kevin McDaid fu picchiato a morte in un quartiere di Coleraine.

La parata della loggia di Killowen in ricordo della Battaglia della Somme avrà luogo mercoledì.

Un portavoce ha comunicato: “I membri della Killowen L.O.L. 930 hanno sentito che questo è un gesto appropriato, che dovrebbe venire accettato da tutte le persone coinvolte come un tentativo genuino e sincero di allentare qualsiasi tensione, paura o preoccupazione comunitaria che potrebbero esistere lungo il percorso della parata”.

I residenti lealisti e nazionalisti sono coinvolti in un teso punto morto riguardo all’innalzamento di bandiere unioniste.

Ma oggi l’ordine lealista ha annunciato una serie di passi per far placare la rabbia.

Non ci sarà la marcia lungo Somerset Drive, che fu il cuore delle violenze di maggio, quando un altro uomo, Damian Fleming, fu lasciato a combattere per la vita.

La musica sarà volontariamente ridotta ed i sostenitori non saranno ammessi nell’area. Vietato anche il consumo di alcol.

Il parlamentare nazionalista dello SDLP John Dallat ha detto che “gli sforzi per raggiungere il consenso non sono stati aiutati dalla decisione di erigere le bandiere in quella zona, la scorsa notte, ma non vuol dire che non dovremmo giungere ad un compromesso”.

Secondo il politico la parata dovrebbe evitare anche di transitare nella vicina Pates Lane.

Il parlamentare ha detto di aver chiesto un incontro all’Orange Order ma di non aver ricevuto risposta.