Sean DownesSecondo la vedova di una vittima dei proiettili di plastica sparati dalla RUC, l’ex forza di polizia “non se n’è mai andata”.

Brenda Downes, il cui marito Sean fu ucciso da un proiettile di plastica sparato al petto da distanza ravvicinata durante un raduno contro l’internamento nel 1984, ha detto che non si fiderà “mai” della PSNI, ed è convinta che la mentalità della vecchia RUC resti nell’attuale organizzazione. dopo aver appreso che più della metà degli agenti della PSNI lavoravano nella RUC prima del 2001, Brenda ha detto all’Andersonstown News che lei non usa il nome della forza di polizia creata da Patten, e sente che sono molti a pensarla così nella grande comunità di West Belfast.

Sean aveva solo 22 ed era padre di un figlio quando gli spararono da distanza ravvicinata durante un raduno fuori da Connolly House. L’omicidio fu ripreso dalle telecamente e quindi trasmesso in tutto il mondo. Il riservista della RUC – autore dello sparo – non vene accusato di omicidio colposo, causando scalpore tra i nazionalisti.

“Non chiamo la polizia PSNI, per me sarà sempre la RUC“, afferma Brenda.

“Non sono cambiati, sto basando la mia opnione su ciò che ho visto di persona e sentito dalla comunità. Conosco casi in cui la gente viene ancora molestata perché nazionalista o cattolica. Prendono di mira anche i bambini sulle strade.

“Mi hanno detto che la polizia ha bloccato dei bambini che giocavano a hurling, affermando di aver ricevuto una denuncia su dei giovani che «agitavano bastoni con aggressività». E’ uno sport e parte della nostra tradizione, ma questo sembra dar fastidio alla polizia ed è qui che lo spirito della vecchia e cattiva RUC si fa persistente.

“Mi fa male anche pensare all’enorme pagamento dei membri RUC, specie quando le persone si lamentano del costo di qualcosa come la Bloody Sunday Inquiry, che si è concentrata su vittime innocenti, non su persone coinvolte in un’organizzazione come la RUC”.

Brenda, assolutamente infuriata, ha aggiunto: “Questo è uno schiaffo in faccia per le famiglie come la mia. La RUC avrebbe dovuto essere completamente sciolta, e non solo cambiato ili nome e fornito una divisa nuova fiammante. Il fatto che così tanti ufficiali RUC stiano ancora lavorando è una vergogna.

“Penso che sia giusto dire che non sono andati, lo sai”.