attivisti a Belfast - activists in BelfastI rappresentanti comunitari di South Belfast hanno dichiarato di non essere intimiditi dai razzisti dopo che le loro immagini ed i dettagli personali, compresi indirizzi e numeri telefonici, sono stati pubblicati su un sito di estrema destra.

Redwatch, affiliato di Combat 18, ha inserito fotografie di numerose persone, tra cui il consigliere dello SDLP Niall Kelly, il responsabile del Northern Ireland Council for Ethnic Minorities Patrick Yu e il parlamentare dell’UUP Michael McGlimpsey.

In una sezione del sito si vedono immagini di persone che hanno partecipato ai recenti raduni anti razzisti accompagnati dalla scritta: “Qualsiasi altra informazione su questi scherzi della natura sarà ricevuta con gratitudine”.

Un’altra zona del sito dice: “Rossi feniani, che provocano disordini a South Belfast nel tentativo di guadagnare sostegno per i parassiti Gitani, trasformando la zona protestante di Village in un tugurio”.

Nel caso di Yu, il sito mostra la sua fotografia insieme all’indirizzo di casa ed al numero telefonico. Yu parla di una scoperta “sinistra”.

“Il lealismo sembra essere il nocciolo di questo gruppo di persone estreme che stanno cercando di perseguire le proprie invettive e il proprio ordine del giorno. E’ triste avere ancora adesso questo genere di persone in questo paese.

“Normalmente la gente dietro a siti come questi prendono come obiettivi i repubblicani ed i nazionalisti, così come sindacalisti e anti-razzisti. Ma una delle cose più strane per me è stata la comparsa anche di unionisti e lealisti”.

Yu afferma di non voler aumentare la propria sicurezza personale.

“Mi sono confrontato con cose simili dagli attacchi contro la comunità cinese in Donegall Pass nel 2003, così non è nulla di nuovo. Ho ricevuto alcune telefonate noiose ma nulla di più.

“Molti siti Internet simili a questo sono situati in America, così legalmente non possiamo far nulla per fermarli, ma non è bello avere i miei diritti umani basilari e la privacy infranta in questo modo”.

Il consigliere di Balmoral Niall Kelly ha detto di essere “preoccupato” di vedere le sue foto sul sito.

“Anche il BNP ha denunciato le persone che stanno dietro al sito, ciò dimostra come sono lunatici. Comunque, non sarò dissuaso dal lavorare per i diritti degli altri. Lo SDLP ha già fronteggiato minacce prima d’ora e continuerà a fare ciò che è giusto, ossia combattere contro il razzismo, il settarismo e i bigotti”.

Il consigliere dell’Alliance Party Tom Ekin ha trovato il sito “sconvolgente”.

“Ho trovato un po’ sconvolgente l’invasione alla mia privacy. Ero a quei raduni come privato cittadino, eppure le mie foto sono state scattate semplicemente per intimidirmi.

“Queste attività sono spesso vestite come un beneficio per la società ma invcece minano la gente decente che cerca di essere progressiva e sviluppare una società migliore.

“Molti rappresentanti pubblici sono stati minacciati ad un certo punto nel passato da questo genere di gente, che non offre assolutamente nulla. Questo genere di cose non sono mai state fermate prima e non lo saranno adesso”.

Un portavoce della PSNI ha affermato di non poter commentare sulla sicurezza dei singoli individui.

“La polizia non controlla i siti Internet quotidianamente. Comunque prenderemo le azioni appropriate quando riceveremo le denunce di reati che accadono nella nostra giurisdizione”.